Password dimenticata?
  • Narrow screen resolution
  • Wide screen resolution
  • Auto width resolution
  • Increase font size
  • Decrease font size
  • Default font size
  • default color
  • red color
  • green color

La Voce del Savuto

Wednesday
Dec 11th
Home arrow Notizie arrow Attualità e Società arrow Parchi Nazionali e rilancio del turismo
Parchi Nazionali e rilancio del turismo
lunedì 09 febbraio 2009

Image
Il presidente Oliverio
8.500 presenze in più per il Parco del Pollino, 8.700 per quello della Sila nel 2008.

Sono quelle che si contano  in relazione all’attuazione del progetto di collaborazione,
volto ad iniziative di sviluppo del turismo nelle due importanti aree protette, tra l’Amministrazione Provinciale ed i due Parchi Nazionali, sostanziato in un Protocollo d’Intesa attraverso il quale la Provincia di Cosenza lo scorso anno si è impegnata a finanziare un programma di Educazione Ambientale e di Incentivi al Turismo Scolastico, per la Terza Età e per i Diversamente Abili.

Un Protocollo rinnovato anche per il 2009, con un aumento dello stanziamento della Provincia che passa dai 200mila Euro dello scorso anno ai 250mila euro attuali, suddivisi nella somma di 125mila euro per ognuno dei due Parchi, riconosciuti quali enti attuatori attraverso la realizzazione di bandi finalizzati all’erogazione di contributi per soggiorni e gite organizzate nel loro territorio.

La concessione dei contributi  è prevista a favore di istituti scolastici, sia pubblici che privati, se legalmente conosciuti o equiparati, enti, associazioni, fondazioni, cooperative, guide ufficiali del Parco, operanti nei settori della terza età, del volontariato e socio-assistenziali per l’organizzazione di soggiorni  con un minimo di 2 pernottamenti, con almeno 15 partecipanti, compresi gli accompagnatori, presso strutture ricettive di uno dei comuni dei Parchi, oppure gite, della durata di una giornata, con almeno 15 partecipanti, compresi gli accompagnatori, prevedendo almeno un pasto presso strutture di uno dei Comuni dei Parchi stessi (11 per quello della Sila, 32 per il Pollino).

Il periodo nel quale dovranno essere realizzate  le gite o i soggiorni dovrà essere compreso tra il 15 Marzo ed il 15 Luglio, il 15 Settembre ed il 15 Novembre.

I contributi che gli Enti Parco potranno erogare saranno quelli relativi a spese di trasporto e/o altre spese strettamente connesse alla realizzazione del soggiorno o della gita.

I bandi, cui verrà data ampia diffusione nazionale, a breve pubblicati, si potranno scaricare dai siti Internet della Provincia ( www.provincia.cs.it) e dei due Parchi ( www.parcosila.it, www.parcopollino.it).

“E’ un grande successo la stima delle presenze che si sono avute nel primo anno di una esperienza che si è voluta avviare grazie ad una forte  sinergia istituzionale e che, visti i risultati raggiunti, conferma la sua bontà prevista ” ha detto il Presidente Oliverio dopo la firma del Protocollo d’Intesa.

“Animare la presenza turistica in periodi nei quali sin oggi è stata debole la sua affluenza- ha continuato l’onorevole Oliverio - è un obiettivo che si sono posti sia la Provincia che i Parchi e che sicuramente concorre  a fare di queste due nostre realtà paesaggistiche e naturalistiche tra le più importanti dell’Italia  una meta per una domanda di turismo che è in crescita.

Nei nostri Parchi non c’è solo eccezionale natura, ma anche comunità che hanno storia, tradizioni estremamente interessanti ed uniche, come quelle albanesi,  che ancora non hanno tutta la proiezione e la conoscenza che meritano. E’ anche per queste ragioni che abbiamo voluto che i Parchi fossero presenti quest’anno all’interno dello spazio della Provincia di Cosenza all’interno della Borsa Internazionale del Turismo in programma a Milano dal prossimo 19 Febbraio.

L’offerta turistica del nostro territorio presenterà così un unicum straordinario che passerà anche attraverso la proposta della nostra montagna, posta al centro del Mediterraneo che arriva dalle sue cime sino a quasi lambirne le coste, che intendiamo valorizzare.”

“ Gli arrivi di turisti dalla Sicilia, dalla Puglia, Campania, Lazio ma anche da tutto il centro-nord d’Italia nel versante calabrese del Parco sono stati incentivati da una importante azione comune- ha dunque sottolineato il Presidente del Parco Nazionale del Pollino, Domenico Pappaterra- e segnano un passo significativo di una strategia che riteniamo debba essere sostenuta anche nel futuro, così come del resto sta avvenendo. Una strategia che porta con sé numeri degni di nota per uno sviluppo turistico ed economico del quale giova un ampio territorio, che ricomprende anche l’Alto Tirreno.”

Soddisfazione è stata espressa anche dal Direttore del Parco Nazionale della Sila, Michele Laudati che ha commentato molto positivamente i numeri relativi alle presenze nel primo anno di  partecipazione ai bandi relativi al Protocollo d’Intesa.

 

 

 

 
 
Benvenuti sul portale de La Voce del Savuto!
 
Entra in Chat                                                         

LA VOCE DEL SAVUTO

IL CALENDARIO DEL SAVUTO