Password dimenticata?
  • Narrow screen resolution
  • Wide screen resolution
  • Auto width resolution
  • Increase font size
  • Decrease font size
  • Default font size
  • default color
  • red color
  • green color

La Voce del Savuto

Sunday
May 26th
Home arrow Notizie arrow Interviste arrow Amministrative 2009/ Intervista con il sindaco uscente e ricandidato, Orrico
Amministrative 2009/ Intervista con il sindaco uscente e ricandidato, Orrico
mercoledý 29 aprile 2009

di Francesca Gabriele

ImageI progetti realizzati e quelli da realizzare, se sarà eletto. Il messaggio agli elettori e la domanda – confessione sull’errore compiuto e che non rifarebbe.

Questa settimana abbiamo incontrato il sindaco uscente e ricandidato alle amministrative 2009  Antonio Orrico.

Sindaco, i cinque anni di consiliatura sono quasi al termine. Si accinge a presentarsi nuovamente al giudizio degli elettori. Con quale stato d’animo?

“Ho deciso di ricandidarmi dopo gli inviti che mi sono stati rivolti dall’intera compagine amministrativa, dal Partito Democratico e da tantissime persone. Vivo questa decisione con serenità e fiduciosa attesa. L’esperienza di governo che sta per finire è stata assolutamente positiva, anche se sono consapevole che il giudizio che conta è quello che i cittadini esprimeranno il 6 e 7 giugno”.

Iniziamo subito a parlare dei progetti realizzati in quest’ultimo quinquennio a Santo Stefano……

“Nonostante le difficoltà finanziarie con cui fanno i conti i piccoli comuni sono state numerose le iniziative intraprese e diversi sono stati i progetti realizzati, voglio ricordare quelli che a me sono sembrati i più significativi: messa in sicurezza delle scuole , riqualificazione del centro storico, viabilità nelle zone rurali, creazione di spazi verdi, strutture sportive, ottimizzazione della pubblica illuminazione, costruzione di marciapiedi a Vallegiannò, restauro del palazzo comunale, ristrutturazione delle piazze Mazzei e Santa Maria, quest’ultima, tornata a essere il cuore pulsante del paese. Voglio ancora ricordare i progetti di politica sociale e culturale (il grest per i bambini, le cure termali per gli anziani, la riproduzione ed esposizione delle monete del IV e V sec. avanti Cristo che costituiscono il tesoretto di S.Stefano e che contiamo di realizzare nelle prossime settimane insieme al museo virtuale del maiale); tutto questo è stato realizzato senza aumentare la pressione fiscale sui cittadini”.

Le priorità da affrontare nei prossimi cinque anni se sarà eletto Sindaco.

“La programmazione del territorio attraverso la redazione del PSA (Piano strutturale associato) per rilanciare in primo luogo le attività produttive. Poi il completamento della struttura sportiva polivalente i cui lavori saranno appaltati a breve; la costruzione di una piazza a Vallegiannò e di un parcheggio lungo via della Repubblica, il completamento della strada per la Sila e ancora, altri interventi volti alla riqualificazione del centro storico, il miglioramento del collegamento viario con Vallegiannò e del servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani”.

Squadra vincente non si cambia o nella lista che vi accingete a preparare ci saranno dei cambiamenti?

“Abbiamo deciso di portare avanti la linea del rinnovamento nella continuità quindi gli avvicendamenti saranno pochi. Colgo l’occasione per ringraziare tutta la squadra che mi ha sostenuto nell’intera legislatura con lealtà e fiducia”.

Qual è l’ errore che pensa di aver commesso nel corso di questa consiliatura?

“Di non aver interloquito abbastanza con il mondo giovanile”.

Che cosa, invece, non dimenticherà mai?

“Sicuramente su tutto l’incontro con i nostri emigrati e le loro associazioni in Canada dove non sempre sono riuscito a governare le emozioni. E poi la prima Festa del Pane, la prima processione di Santa Liberata con la fascia tricolore, la prima notte bianca, la prima festa nei quartieri, la prima partita della Santostefanese sul nostro campo di calcio A.Carpino”.

Il suo personale augurio per il futuro di Santo Stefano.

“Auguro al mio paese il raggiungimento di altri traguardi partendo dalla consapevolezza che il nostro comune è uno dei più vivaci e dinamici della Provincia; è proiettato verso i 2000 mila abitanti ed è forte la presenza di attività commerciali, artigianali e di servizi. La frazione Vallegiannò è diventata una bella e vivace realtà mentre nel contempo il centro storico mantiene una presenza abitativa importante; di tutto questo, forse, noi santostefanesi, dovremmo essere più orgogliosi”.

Il suo messaggio agli elettori.

“Avevo promesso che sarei stato il Sindaco di tutti e non so se ci sono riuscito, sicuramente ho fatto di tutto per mantenere questa promessa. Il messaggio che rivolgo agli elettori è di compiere in tutta coscienza e libertà la loro scelta. Per me comunque vada resteranno inalterati la stima e l’amore che nutro verso il mio paese che mi ha dato l’onore e il privilegio di farmi vivere questa esperienza”.

 

                                                                                    Chi è Antonio Orrico

Le tante partenze, dolorose e rifiutate, la gioia degli arrivi, la felicità di corrergli incontro e farsi coccolare rannicchiato tra quelle braccia forti. Questo il ricordo che Antonio Orrico conserva più di ogni altro nella scatola del suo cuore. Quel giovane papà, oggi accanto a lui, emigrato anni fa in Germania in tempi durissimi per il Savuto, non lo dimenticherà mai e lo vivrà sempre col tenero affetto di bambino innamorato della sua famiglia. Riservato ma deciso, il sindaco uscente nutre una passione viscerale per il calcio, uno sport che negli anni settanta l’ha visto protagoni sta e vittorioso nel ruolo di giocatore in terza categoria. L’amore spassionato per la famiglia e per la politica lo contraddistinguono. Questo il ritratto in linea generale di Antonio Orrico, sempre leale e coerente al suo Partito  ora confluito nel Pd.  In bocca al lupo!!!

 

 

Ultimo aggiornamento ( mercoledý 29 aprile 2009 )
 
 
Benvenuti sul portale de La Voce del Savuto!
 
Entra in Chat                                                         

LA VOCE DEL SAVUTO

IL CALENDARIO DEL SAVUTO