Password dimenticata?
  • Narrow screen resolution
  • Wide screen resolution
  • Auto width resolution
  • Increase font size
  • Decrease font size
  • Default font size
  • default color
  • red color
  • green color

La Voce del Savuto

Sunday
Jan 20th
Home arrow Notizie arrow Interviste arrow "Con Antonio Orrico Santo Stefano potrÓ volare lontano"
"Con Antonio Orrico Santo Stefano potrÓ volare lontano"
lunedý 18 maggio 2009

di Francesca Gabriele

 ImageLe opere pubbliche, gli anziani, i giovani , i progetti realizzati accanto ai quali anteporre quelli da concretizzare. Antonio Rota (Rifondazione Comunista),

consigliere comunale e assessore alla Comunità Montana del Savuto ha accettato di incontrarci per mandare un messaggio all’elettorato santostefanese. Ecco come ha risposto alle nostre domande.

Antonio Rota ricandidato nella lista guidata dal sindaco uscente Antonio Orrico.  Il gioco di questi ultimi cinque anni è dunque valso la candela?

«L’esperienza amministrativa vissuta al fianco dell’attuale sindaco Antonio Orrico è stata positiva. Il motivo della mia ricandidatura va ricercato soprattutto nelle opere e nelle attività realizzate in questi ultimi cinque anni.  Altri cinque anni di governo del paese ci permetterebbero di completare tanti progetti, e perché no, sogni che abbiamo in cantiere. Mi creda, con Antonio Orrico, abbiamo costruito una scacchiera che ci ha permesso di mettere a segno molti scacchi matto».

Parlava di progetti portati avanti in questo cinquennio. Qual è il importante?

« I contenuti del programma amministrativo del 2004 sono stati interamente esauditi. Grande importanza abbiamo dato alla realizzazione di opere pubbliche. Abbiamo provveduto alla ristrutturazione e alla messa in sicurezza della Casa Municipale, della scuola materna ed elementare; è stata a resa vivibile Piazza Santa Maria e ancora le villette comunali di Santo Stefano e di Vallegiannò; risorse importanti sono state destinate ai vicoli del centro storico e non ultimo agli impianti sportivi».

Il domani di Santo Stefano se sarà nuovamente eletto Antonio Orrico alla guida della compagine amministrativa.

«Lavorare con questa maggioranza è stata un’esperienza che mi ha dato tanta serenità. Sono pienamente convinto che Santo Stefano guidato da Antonio Orrico potrà volare lontano».

Il rapporto tra l’amministrazione Orrico e i giovani.

«Il rapporto con i giovani si è rafforzato attraverso tutte le associazioni presenti sul territorio. La società sportiva Santostefanese con le sue vittorie manifesta la voglia di vivere dei giovani del nostro paese, così come tutte le altre associazioni che con le loro iniziative rendono piacevoli i giorni di festa».

Parliamo del rapporto istituzione – anziani.

«Gli anziani rappresentano la storia e la saggezza presenti nel nostro paese. Parlare con loro significa ascoltare le esigenze di chi vive giornate intere nelle nostre piazze. Contribuire al loro benessere con le cure termali e incontrandoli, è stata e sarà sempre una priorità importante».

Perché i santostefanesi dovrebbero accordarle la fiducia?

«Perché, sono un uomo del popolo, al servizio del popolo. Varie vicende , la prego di scriverlo, mi hanno costretto a rendere pubblici eventi della mia vita privata. Mi creda, l’ho fatto senza problemi e senza rimpianti. Il sottoscritto è un Santostefanese che vuole solo far crescere il suo paese ed è per questo che si mette al servizio degli elettori».

Provinciali 2009. Qual è la sua riflessione in merito?

«Largo a volti nuovi; a idee possibili da realizzare senza false illusioni , ma con programmi e progetti concreti».

Chi è Antonio Rota

A quattordici anni inizia a seguire gli ideali di quel comunismo che tanto lo appassionava fino poi a deciderne di farne parte.  Andando a ritroso nel tempo, Antonio Rota, ritrova nei tasselli della memoria quelle calde serate d’estate, e lui, bimbo, che scorrazzava lungo Piazza Santa Maria. Ad attirarlo più di ogni altra cosa erano gli anziani e i loro racconti.  Così, il piccolo Antonio, si lasciava ammaliare da quelle storie che facevano vagare la sua fantasia, imprimendo nel suo io, tracce di saggezza. “Quei vecchietti – ci dice con una punta di commozione - oggi non ci sono più, ma io ricordo ancora il viso di ognuno di loro”.  Il calcio è stato ed è una sua grande passione. Tifosissimo della Juve quando è libero da impegni istituzionali segue con partecipazione ogni avvenimento sportivo.  Nella sua vita occupano un posto speciale, la moglie e i due, giovanissimi, figli. Assessore alla Comunità Montana del Savuto, Antonio Rota, è figura non di secondo piano all’interno di Rifondazione Comunista.

Ultimo aggiornamento ( lunedý 18 maggio 2009 )
 
 
Benvenuti sul portale de La Voce del Savuto!
 
Entra in Chat                                                         

LA VOCE DEL SAVUTO

IL CALENDARIO DEL SAVUTO