Password dimenticata?
  • Narrow screen resolution
  • Wide screen resolution
  • Auto width resolution
  • Increase font size
  • Decrease font size
  • Default font size
  • default color
  • red color
  • green color

La Voce del Savuto

Sunday
Jan 20th
Home arrow Notizie arrow Interviste arrow Intervista ad Annalisa Macchione, giovane regista e musicista cosentina
Intervista ad Annalisa Macchione, giovane regista e musicista cosentina
marted́ 29 marzo 2011
annalisa.jpgdi Gaspare Guzzo Foliaro
Annalisa è nata a Cosenza il 24 maggio 1990. Il suo primo incontro con l'arte è stato a cinque anni, quando la maestra della scuola materna notò in lei una particolare attenzione ai suoni e alla musica. Inizia a suonare il pianoforte a sei anni, da quel momento Anna capisce che l'amore per la musica avrebbe segnato il suo percorso di vita.
Dopo ben sette anni di scuola musicale inizia a cantare e a suonare con un gruppo, gli Screaming Monkeys, il loro genere era il Rock Blues. Dopo qualche tempo inizia a dedicarsi anche al Jazz suonando e cantando con altri gruppi, vincendo anche prestigiosi concorsi canori. Dopo qualche anno, l'interesse per la musica la portò alla ricerca di nuove espressioni artistiche. Cominciava a nascere in lei la voglia di comunicare attraverso le immagini. In quel mo-mento nasce il suo amore per la pop-art. Inizia a studiare le origini di questa corrente artistica e di pensiero. Nell'estate del 2010 segue un corso di sceneggiatura con il maestro Ivo Milazzo (autore insieme a Giancarlo Berardi del fumetto Ken Parker). Ora studia Comunicazione e Dams all'Università della Calabria. Ha scelto questa facoltà per continuare a studiare l'arte in tutte le sue forme. Proprio all'università decide di provare a dirigere un corto, sceneggiato da lei stessa. Il titolo del corto, composto da otto scene diverse sarà "I MET ANDY" (ho incontrato Andy). Il titolo è un omaggio all'artista Andy Warhol, pittore e regista americano scomparso nel 1987.
Io e Anna ci siamo conosciuti un anno fa all'università. Mi colpì molto il suo sguardo, intelligente e pieno di vita e poi i suoi modi di fare. Una bellezza di altri tempi, acqua e sapone, semplice e genuina. Una persona intelligente, ma soprattutto un’artista polivalente pronta a conquistare il pubblico cosentino con il suo cortometraggio.

- Carissima Anna è sempre un piacere parlare con te, sei una ragazza estremamente intelligente sempre pronta ad affrontare nuove avventure con entusiasmo e forza di volontà. Parlaci un po' di questo tuo ultimo progetto cinematografico.
«Ti ringrazio in primis dell'interesse e della curiosità che hai per questo progetto e della stima che nutri nei miei confronti. Il tipo dell’iniziativa è Socio-culturale, si propone di rielaborare il mito della Pop-art. Cercare di riprodurre ciò che un tempo era considerato come arte quasi proibita, per la sua visione del mondo quasi caotica, ma che raffigurava in maniera eccellente la società dei consumi, è il nostro obbiettivo. Naturalmente inserendo strumenti digitali, informatici e tridimensionali dei nostri tempi. In questo progetto sono coinvolti molti artisti cosentini. Quella che ho voluto creare è una sorta di grande famiglia, dove ognuno contribuisce con il suo bagaglio culturale e personale. Il CORTO è costituito da otto scene ed è ambientato con uno sguardo, al passato, al presente e al futuro. Ho pensato di realizzarlo in location interne ed esterne tra Rende e Cosenza e si chiamerà "I MET ANDY". Il titolo è un mio piccolo omaggio a Andy Warhol, un mito per me. Spero di seguire le sue orme».
- Il titolo è davvero molto bello e originale. Come nasce l'idea delle atmosfere vintage e del mondo di Andy Warhol?
«Diciamo che mi sono sempre rivista in quell'epoca, sicuramente per il mio stile di vita e anche per il mio modo di vestire. Peccato che non sono stata la musa di Andy Warhol, sarebbe stato un particolare interessante».
- Wow! Ti ci vedo molto nei panni di una dolce musa! Ma come è nata questa idea? E soprattutto quanto tempo ci hai messo per scrivere la sceneggiatura e ad immaginarti tutte le inquadrature?
«Questo nuovo progetto cinematografico, nasce per caso, diciamo che non è stato progettato, ma so-gnato. Si, sognai tutta la sceneggiatura, avevo ben chiaro tutto il lavoro che sto affrontando. Posso dire di avere nella testa una sorta di macchina, che mi fa pensare (e immaginare in maniera del tutto spontanea) al tipo di montaggio che voglio per il film, alle scene, alle caratteristiche dei personaggi, ma la cosa più difficile che ho potuto osservare è che si possono avere ben chiare le scene nella testa, ma nel momento in cui devi scriverle, cambia totalmente il livello di difficoltà. Comunque non ho impiegato molto a scrivere il tutto, anche perché la mia musa, che mi accompagna durante questi miei Trip, è la notte».
- Beh come diceva Deleuze "il montaggio è l'idea!". Vedo che hai imparato in fretta le sue teorie! Gli attori protagonisti li hai già trovati? Chi sono?
«Qualche comparsa è stata individuata, adesso dobbiamo trovarne altre. Protagonisti, io credo che in ogni film tutti siamo protagonisti, anche chi sta dietro la cinepresa».
- Soprattutto chi sta dietro la cinepresa! Le riprese quando partiranno?
«Le riprese dovrebbero partire per fine febbraio, inizi di marzo».
- Come nasce la tua passione per il cinema?
«Beh, l'amore per il cinema, è nato dal primo momento che ho iniziato a studiare i libri di GILLES DELEUZE, devo molto a lui».
- Quali sono i tuoi registi preferiti? e i tuoi film preferiti?
«Adesso mi diverto! Partiamo dai registi: Alfred Hitchcock, Stanley Kubrick, Quentin Tarantino e Christopher Nolan. I miei film preferiti: Shining, Fight Club, A Clo-ckwork Orange, Inception, Bastardi senza gloria, The Birds, credo che possano bastare».
- Hai davvero degli ottimi gusti! Complimenti! Ma mi togli una curiosità? Ogni volta che ti vedo sei sempre in compagnia del tuo Moleskine... prendi ap-punti per le tue nuove storie?
«Lui è il mio compagno di viaggi, l'unico che sopporta tutte le mie strambe idee. Scrivo moltissimo, non solo storie ma anche pensieri, poesie, posso definirlo un secondo cervello».
- Fai bene a scrivere moltissimo! Aiuta molto secondo me! Che esperienze hai avuto in passato a livello di sceneggiatura e regia?
«Ho partecipato ad un corso di fumetti e sceneggiature con Ivo Milazzo, in seguito ho partecipato ad un Work Shop nel progetto "Le strade del Paesaggio", con Luigi Celebre».
- Due grandi maestri! Che cosa vorresti fare da grande? Ti piacerebbe intraprendere la carriera cinematografica?
«Non riesco a rispondere con precisione a questa domanda, mi sto laureando in Comunicazione e DAMS, per quanto io possa progettare la mia vita, credo che alla fine tutto cambi un po' direzione. Sicuramente mi piacerebbe lavorare nel settore Artistico, ma nella vita tutto è un punto interrogativo. O no?».
- Si è vero, la vita cambia troppo in fretta e noi dobbiamo cercare di adeguarci il più possibile. Tu sei anche attrice infatti hai recitato già in alcuni film e spettacoli teatrali, ma ti vedi più come attrice o come regista?
«Mi vedo in entrambe le cose, mi riesce in maniera quasi spontanea recitare e di conseguenza dirigere i miei piccoli progetti cinematografici, come sto facendo adesso».
- All'inizio ti ho descritto come una ragazza che ama follemente l'arte, infatti hai avuto anche alcune esperienze per quando riguarda il mondo della musica, cosa ricordi di quel periodo?
«Si, in ambito musicale ho molta più esperienza, ho suonato in svariati gruppi. Ora sto cercando di concludere un altro progetto, un duo voce chitarra, anche se mi piacerebbe di più realizzare un voce-contrabbasso, come quello di Petra Magoni e Fer-ruccio Spinetti. Li adoro!!!».
- Mamma mia quanti progetti! Che cosa ti aspetti da tutte queste avventure che hai intrapreso?
«Cosa mi aspetto? Beh riuscire a comunicare quello che è la mia visione dell' arte».
- Spero proprio che ci riuscirai, grazie per avermi dedicato il tuo tempo e auguri per il tuo cortometraggio! Diversi giorni fa ho letto la sceneggiatura, hai fatto un ottimo lavoro! Complimenti!
«Grazie a te Gaspare! Gentilissimo come sempre!».
Ultimo aggiornamento ( marted́ 16 agosto 2011 )
 
 
Benvenuti sul portale de La Voce del Savuto!
 
Entra in Chat                                                         

LA VOCE DEL SAVUTO

IL CALENDARIO DEL SAVUTO