Password dimenticata?
  • Narrow screen resolution
  • Wide screen resolution
  • Auto width resolution
  • Increase font size
  • Decrease font size
  • Default font size
  • default color
  • red color
  • green color

La Voce del Savuto

Sunday
Aug 25th
Home arrow Notizie arrow Attualitą e Societą arrow Bianchi, i primi cento anni di nonno Serafino
Bianchi, i primi cento anni di nonno Serafino
domenica 03 luglio 2011
nonno serafino.jpgdi Fiore Sansalone

Mario Serafino Bianco (nella foto) ha spento le sue prime cento candeline.
Lo scorso 14 giugno è stata una festa di compleanno tutta particolare per il nonnino di Bianchi, il primo in paese a raggiungere la fatidica soglia del secolo di vita.

Intorno a lui si sono stretti con affetto e riconoscenza la figlia Maria Felicia, i nipoti Giuseppe, Mariacristina, Francesco, Mary, la pronipote Felisa, gli amministratori comunali e tutta la comunità biancara.
Per l'occasione, il Sindaco Francesco Villella ha offerto al nonnino biancaro una targa ricordo a nome dell'Amministrazione comunale, a riconoscimento di tutta la comunità. Ad allietare la festa, le note della banda musicale e la mega torta offerta dall'amministrazione.
Nessun siero della giovinezza per nonno Serafino, il segreto della sua longevità è dovuto ad una sana e corretta alimentazione, essendosi nutrito di prodotti della sua terra e gustando i piaceri di una cucina naturale. Il tutto mescolato al contatto con la gente.
Nonno Serafino nasce a Bianchi il 14 giugno del 1911. Secondo di sei figli, considerando i tempi con molti alti e bassi dedica la sua vita alla famiglia distinguendosi per onestà, laboriosità, serietà e fermezza di idee. Nella sua esistenza ha conosciuto le brutture, le sofferenze e la paura durante gli anni terribili delle due guerre mondiali, ha assistito all'apoteosi e al crollo di una dittatura, all'alba della democrazia italiana, ha vissuto le crisi e i boom economici che hanno scandito l'interminabile secolo.
Provato dalla morte prematura dei figli Francesco e Filippo, negli anni '70 rimane vedovo. E qui prevale il carattere forte del nonnino, che si è sempre rialzato conservando il buon umore e la disponibilità verso gli altri, disponibilità che né i dolori né i dispiaceri di una lunga vita hanno potuto scalfire.
Nonno Serafino, che a cent'anni è arrivato inevitabilmente con qualche acciacco, vive serenamente con la figlia Maria Felicia e i nipoti nel centro cittadino.
La festa è stata anche un’occasione importante per ricordare il ruolo insostituibile degli anziani in una società che, nella ricerca di ec-cessiva modernità, sembra a volte dimenticare il patrimonio inesauribile di valori. E le persone come Serafino Bianco sono fulgidi custodi ed ineguagliabili esempio alla via dell'insegnamento, che è lunga se fatta solo di precetti, molto più breve ed efficace se fatta di esempi.
I giovani spaventati dal futuro, le coppie che scoppiano alle prime difficoltà, hanno qualcosa da imparare da questo nonnino mite e tenace, ed ineguagliabili esempio alla via dell'insegnamento, che è lunga se fatta solo di precetti, molto più breve ed efficace se fatta di esempi.
I giovani spaventati dal futuro, le coppie che scoppiano alle prime difficoltà, hanno qualcosa da imparare da questo nonnino mite e tenace, come le colline di Bianchi, sotto cui è nato cent'anni or sono.
Un felice compleanno, allora, e, come si dice in simili avvenimenti, con quella punta di ottimismo che l'occasione ci permette: 100 di questi giorni nonno Serafino.
Ultimo aggiornamento ( domenica 03 luglio 2011 )
 
 
Benvenuti sul portale de La Voce del Savuto!
 
Entra in Chat                                                         

LA VOCE DEL SAVUTO

IL CALENDARIO DEL SAVUTO