Password dimenticata?
  • Narrow screen resolution
  • Wide screen resolution
  • Auto width resolution
  • Increase font size
  • Decrease font size
  • Default font size
  • default color
  • red color
  • green color

La Voce del Savuto

Monday
Aug 19th
Home arrow Notizie arrow Attualità e Società arrow Circoli Prc Valle del Savuto: «Contro i Cara, a favore dell'accoglienza!»
Circoli Prc Valle del Savuto: «Contro i Cara, a favore dell'accoglienza!»
martedì 16 agosto 2011
immigrati.jpg«L’uso disinvolto di alcune parole crea inganni semantici, cortocircuiti complessi che servono per nascondere la verità dietro paraventi comunicativi. I Cara sono “Centri d’accoglienza richiedenti asilo”: l’acronimo Cara è già ingannevolmente tranquillizzante e, inoltre, la parola accoglienza sembra chiarire ogni dubbio sulla sua virtuosa funzione.
In realtà l’idea di accoglienza dei Cara, dei Cda e dei Cie è un’idea molto più simile alle galere e alla ghettizzazione. L’accoglienza declinata come grande concentrazione di migranti in strutture simil-galere, dove viene impedito l’accesso ai giornalisti perché d’intralcio alle operazioni (impedendo cosi un controllo sullo stato delle strutture e dei migranti) e senza rapportarsi con i livelli istituzionali territoriali democraticamente eletti, è quanto di più lontano ci sia dalla nostra idea di accoglienza.
Con la scusa dell’emergenza, creata ad arte per agire in deroga a qualsiasi legge, la protezione civile apre Cara che poi facilmente si trasformano in Cie senza interloquire con i territori, senza fare limpide gare d’appalto e costruendo un lucroso business sulla pelle dei nostri fratelli migranti. La popolazione locale, impaurita dalle sofferenze di una crisi economica che travolge ogni sicurezza, bombardata dai messaggi egemoni della politica attuale che indicano nel migrante il nemico del pianerottolo, il portatore di ogni male e la principale minaccia alla nostra sicurezza, si trova disorientata e impaurita. Ma i migranti sono ragazzi come noi, fuggiti da scenari di guerra dove lo sguardo si abitua all’orrore, protagonisti meravigliosi di quel vento nuovo che ha abbattuto i regimi sanguinari del Maghreb e che chiede democrazia e libertà. Non sono un problema di ordine pubblico ed è per questo che rifiutiamo la logica emergenziale ma siamo per una seria politica dell’accoglienza. Sogni e utopie? Si, ma meravigliosamente reali.
L’utopia che vive nel modello Riace: in un modello di accoglienza diffusa che costruisce processi di integrazione reciproca, che dialoga con le popolazioni e garantisce i diritti dei migranti. Noi, come Prc Savuto, vigileremo affinchè il Cara di Rogliano non diventi l’ennesima terra di nessuno, senza leggi e diritti per i migranti, e invitiamo le associazioni locali ad una proficua collaborazione per costruire quel clima sociale che possa garantire una reale accoglienza».
Rogliano, 09/08/2011 Circoli Prc Valle del Savuto

Ultimo aggiornamento ( martedì 16 agosto 2011 )
 
 
Benvenuti sul portale de La Voce del Savuto!
 
Entra in Chat                                                         

LA VOCE DEL SAVUTO

IL CALENDARIO DEL SAVUTO