Password dimenticata?
  • Narrow screen resolution
  • Wide screen resolution
  • Auto width resolution
  • Increase font size
  • Decrease font size
  • Default font size
  • default color
  • red color
  • green color

La Voce del Savuto

Sunday
Jun 16th
Home arrow Notizie arrow Attualità e Società arrow Emigrati. Giovani e meno giovani ritornano nel paese d'origine per trascorrere le vacanze estive
Emigrati. Giovani e meno giovani ritornano nel paese d'origine per trascorrere le vacanze estive
giovedì 18 agosto 2011
rosaria e pasquale marsico.jpgdi Antonietta Malito
GRIMALDI - Anche quest'anno se ne contano tanti. Sono gli emigrati, gente che da anni vive e lavora all'estero, ma che non ha mai dimenticato le proprie origini e, ogni volta che può, ritorna al proprio paese, per ritrovare parenti ed amici e per rivisitare i luoghi d'infanzia.
Insieme a loro ci sono anche i figli di emigrati, giovani nati altrove ma desiderosi di riscoprire le proprie radici. Per le vie di Grimaldi, paese al quale l'emigrazione ha portato via tante risorse, ne abbiamo incontrato alcuni, che con grande cortesia, ci hanno concesso quattro chiacchiere e uno scatto fotografico. Qualcuno di loro è già partito da pochi giorni, qualcun'altro partirà a breve, altri sono appena arrivati. A tutti va il nostro affettuoso saluto e la nostra vicinanza.
Rosaria e Pasquale Marsico, Mainz (Germania)
Lei è grimaldese, lui malitese. Vivono e lavorano in Germania da ormai 34 anni. Lei fa la commerciante, lui è impiegato presso una nota fabbrica automobilistica. Hanno due figlie: Maria e Manuela. Sono ritornati a Grimaldi dopo dodici anni di assenza, per trascorrere qualche giorno con i loro genitori.
«A Grimaldi - dice Rosaria - ho vissuto la mia infanzia, i miei ricordi più belli sono qui, il mio cuore è qui. Ricordo in particolare il vicinato, i giochi che facevo da bambina, la semplicità di allora, quando ci si divertiva con poco».
Ultimo aggiornamento ( giovedì 18 agosto 2011 )
 
 
Benvenuti sul portale de La Voce del Savuto!
 
Entra in Chat                                                         

LA VOCE DEL SAVUTO

IL CALENDARIO DEL SAVUTO