Password dimenticata?
  • Narrow screen resolution
  • Wide screen resolution
  • Auto width resolution
  • Increase font size
  • Decrease font size
  • Default font size
  • default color
  • red color
  • green color

La Voce del Savuto

Thursday
Aug 22nd
Home arrow Notizie arrow Sport arrow Rogliano. Cento corridori in ricordo di Giuseppe Pucci
Rogliano. Cento corridori in ricordo di Giuseppe Pucci
marted́ 17 luglio 2012
pucci.jpgdi Fiore Sansalone
Non morirà mai il ricordo di Giuseppe Pucci, il giovanissimo ciclista roglianese della "Progetto Calabria", prematuramente scomparso nei mesi scorsi.
Giuseppe aveva solo sedici anni e una grande passione per la bici. Era un giovane promettente, tanto da essere diventato un "osservato" della Federazione. Prima di volare in cielo aveva vinto il campionato regionale di ciclocross.
In suo onore, sabato 23 giugno, l'Asd G. Pucci, presieduta dalla signora Giovanna Battaglia, mamma di Giuseppe, in collaborazione con la Federazione ciclistica italiana, il Coni, la Regione Calabria, la Provincia di Cosenza e con il patrocinio dell'amministrazione comunale di Rogliano, ha organizzato il Primo Memorial a lui intitolato, riservato ad allievi e juniores. La gara ciclistica ha richiamato nella cittadina del Savuto circa cento corridori, in rappresentanza di 25 società che operano nel centro e nel sud Italia. Il circuito, che ha interessato il centro cittadino (piazza San Domenico, via Bendicenti, via Regina Elena, viale Eugenio Altomare, via Alcide De Gasperi e viale Antonio Guarasci), è stato percorso per ben 16 volte dai ciclisti, per un totale di 60 chilometri. Una gara abbastanza dura, resa ancora più impegnativa dal primo vero caldo stagionale.
Dopo una corsa attenta, condotta sempre alla testa del gruppo, il primo a tagliare il traguardo di piazza San Domenico è stato il giovanissimo atleta catanese del "Team Toscano Giarre", Alessio Costanzo. Al secondo posto si è classificato Daniel Marcellusi ("Tutti a ruota e cicli Montanini"); terza posizione per il corridore della "Latella Sport", Giovanni Latella.
Alla fine atleti e addetti ai lavori hanno elogiato gli organizzatori per come è stata preparata e curata nei minimi dettagli la manifestazione sportiva. Anche Francesco Moser, campione del ciclismo negli anni '70/'80, ha voluto essere partecipe della manifestazione inviando un messaggio alla famiglia Pucci. Una nota di merito per l'ottima riuscita dell'iniziativa va all'imponente servizio d'ordine lungo le strade, curato dal neo comandante della Polizia municipale Antonio Gallo, dai carabinieri della compagnia di Rogliano e dai tanti volontari che hanno lavorato sinergicamente di riflesso con la direzione di corsa.
Presenti alla rassegna sportiva, oltre alla famiglia Pucci-Battaglia (nonno Giuseppe, papà Domenico, mamma Giovanna e la piccola Ilaria), il sindaco Giuseppe Gallo e gli amministratori comunali, il comandante della Compagnia dei Carabinieri, Tenente Vincenzo Pappalardo, il comandante di stazione, Ivan Pucci, il presidente e il vice presidente della Federazione regionale ciclismo, Vincenzo Bulzomì e Lucio Cariati, il parroco don Santino Borrelli, il cronista Adriano Bevilacqua, rappresentanti dell'associazionismo locale.
Giovanna Battaglia, con la voce rotta dall'emozione, ha ringraziato quanti hanno contribuito alla promozione della rassegna sportiva. «Abbiamo realizzato uno dei tanti sogni di nostro figlio. Se oggi siamo qui - ha detto - è chiaro che Giuseppe era una persona speciale. Lui amava la vita e lo sport era la sua passione». Ha poi inviato un chiaro messaggio ai giovani: «Affrontate le difficoltà con la forza e la volontà con le quali Giuseppe ha affrontato la malattia». In conclusione, la signora Battaglia ha ribadito l'auspicio di vedere crescere sempre di più, negli anni, questa manifestazione, affinché diventi un appuntamento fisso nel panorama ciclistico calabrese e nazionale.
Ringraziamenti per la partecipazione e la collaborazione all'iniziativa sono stati espressi anche da Domenico Pucci, papà di Giuseppe, il quale ha tenuto a sottolineare l'impegno fattivo dell'amministrazione comunale per la riuscita della kermesse. «Giuseppe - ha detto - era una persona splendida. A 16 anni ha lasciato un ricordo indelebile a tutti. Chiunque lo abbia conosciuto lo può testimoniare. Sono fiero di avere avuto un figlio così».
Domenico ha poi sottolineato l'importanza di tali manifestazioni, che offrono ai giovani momenti di aggregazione e sano divertimento, distogliendoli a seguire percorsi di vita sbagliati. «Quest'anno - ha spiegato - siamo partiti con la prima edizione del Memorial, e non è stato facile. Negli anni a venire miglioreremo la macchina organizzativa per offrire una manifestazione sempre più importante e competitiva. Stiamo lavorando già alla gara del prossimo anno, che, con ogni probabilità, si disputerà in due giornate».
È seguito l'intervento del sindaco di Rogliano Giuseppe Gallo. «Quella di oggi - ha detto il primo cittadino - è stata una giornata di festa in ricordo di Giuseppe, un ragazzo straordinario, che continuerà a vivere nella mente e nei nostri cuori». Gallo ha ricordato la piena disponibilità offerta dall'amministrazione comunale nel momento in cui la famiglia Pucci ha proposto di dar vita a questa iniziativa. «Crediamo molto in questo memorial - ha spiegato - e la nostra idea è quella di istituzionalizzarlo. Siamo convinti che queste manifestazioni, insieme ad altre, - ha concluso Gallo - rappresentano la Rogliano dell'entusiasmo, la Rogliano bella, la Rogliano dei giovani, insieme ai quali abbiamo il dovere di costruire qualcosa di buono».
Lucio Cariati, vice presidente della Federazione regionale ciclismo, ha definito la manifestazione come un evento eccezionale. «Portare a Rogliano 100 corridori dal centro e dal sud Italia è un qualcosa di non indifferente» - ha commentato - . Cariati ha avuto parole di lode nei confronti della Federazione nazionale, la quale ha espresso disponibilità affinché Rogliano ospitasse la manifestazione in ricordo del giovane. «Rogliano - ha concluso il vicepresidente regionale - è un paese vivo e i roglianesi sono persone straordinarie: tutti si sono messi a disposizione dell'organizzazione e questa cosa mi ha dato tanta soddisfazione e, soprattutto, la forza di andare avanti. Grazie Rogliano».
Al suo primo anno di vita, dunque, il "Memorial Giuseppe Pucci" presenta tutte le prerogative per far parte degli eventi più importanti nel calendario del ciclismo regionale e nazionale, e dà appuntamento al prossimo anno.
pucci 2.jpg


CLASSIFICA FINALE
CATEGORIA ALLIEVI: 1° Marcellusi Daniel (Tutti a ruota e cicli Montanin) 2° Fuggiano Rocco (GS Ciclistico Grottaglie) 3° Caciotti Andrea (UC Anagni Team) 4° Petrosino Francesco (GS Ciclistico Grottaglie) 5° Fichera Mario (Team Toscano Giarre) 6° Carruba Perpaolo (ASD Poli.Pro.Ca) 7° Germanà Simone (Team Toscano Giarre) 8° Gregorini Cristian (Pozzarello Club 2000) 9° Di Maria Giovanni (Team Toscano Giarre) 10° Grama Florin Cosmin (Tutti a ruota e cicli Montanini).

CATEGORIA JUNIORES: 1° Costanzo Alessio (Team Toscano Giarre) 2° Latella Giovanni (Latella Sport) 3° Di Pietro Salvatore (Team Toscano Giarre) 4° Longhitano Claudio (Team Toscano Giarre) 5° Mancuso Gabriel (ASD Team Danieli Sicilia) 6° Toscano Fedreico (Team Toscano Giarre) 7° Giudice Antonio (Team Bike Ibla) 8° Sitta Enrico (Team Toscano Giarre) 9° Terranova Paolo (ASD Team Danieli) 10° Venuti Nicola (Giampi Clan).
Ultimo aggiornamento ( marted́ 17 luglio 2012 )
 
 
Benvenuti sul portale de La Voce del Savuto!
 
Entra in Chat                                                         

LA VOCE DEL SAVUTO

IL CALENDARIO DEL SAVUTO