Password dimenticata?
  • Narrow screen resolution
  • Wide screen resolution
  • Auto width resolution
  • Increase font size
  • Decrease font size
  • Default font size
  • default color
  • red color
  • green color

La Voce del Savuto

Sunday
Aug 25th
Home arrow Notizie arrow Cronaca arrow Aprigliano. Scoperta una discarica abusiva nella localitÓ Cappello di Paglia
Aprigliano. Scoperta una discarica abusiva nella localitÓ Cappello di Paglia
venerdý 28 settembre 2012
cappella di paglia.jpgdi Fiore Sansalone
Scoperta una discarica non autorizzata sull’altopiano silano, nella zona tra Cappello di Paglia e il lago Ampollino, nel comune di Aprigliano. Lo hanno rilevato le guardie ambientali nazionali, con sede regionale a Rogliano, nell’ambito di un servizio di controllo del territorio teso al contrasto dei reati ambientali.
La discarica, situata quasi ai bordi della strada, presenta un ammasso di diversi reperti inquinanti (materiali edili, pneumatici di diverso tipo, elettrodomestici, materassi, vecchi mobili, bottiglie di vetro, lattine di plastica, sanitari dismessi, ecc....) e animali deceduti da tempo.
Le guardie ambientali, coordinate dal comandante Pietro Paolo Perfetti, una volta accertato l’abuso, hanno circondato il territorio sottoscritto, sottoponendolo a sequestro, ed informato tempestivamente la polizia provinciale del capoluogo Bruzio.
Successivamente sono state ef-fettuati altre attività e sopralluoghi nella zona del Savuto, rilevando diverse e voluminose masse di rifiuti che incombono la salvaguardia ambientale del nostro comprensorio. Anche in questo caso è stata data comunicazione alle autorità del posto e alla polizia urbana. Altri rifiuti ingombranti sono stati rilevati nella località Timpone degli Ulivi, a Donnici, nel comune di Cosenza.
Non è la prima volta che nei paesi e nelle città della nostra provincia ci si imbatte in spettacoli davvero poco edificanti. Purtroppo, le particolari procedure e gli elevati costi connessi allo smaltimento di questi rifiuti speciali portano i cittadini a scaricare, indistintamente e senza il minimo rispetto delle basilari regole di civiltà e buon comportamento, centinaia di quintali di rifiuti deturpando l’ambiente e arrecando un danno molto rilevante, inoltre, gli stessi, qualora venissero colti in flagranza, rischierebbero di essere denunciati penalmente e condannati a pagare salatissime sanzioni pecuniarie.
È bene sottolineare che ancora una volta l'imbecillità e la maleducazione di qualcuno, per essere fin troppo gentili, provoca dei danni ai quali si potrà porre rimedio addebitandone i costi alla collettività.
L’associazione di volontariato delle Guardie ambientali nazionali di Rogliano, nata da pochi mesi, prosegue senza sosta e con costanza quotidiana l’azione di prevenzione a contrasto degli illeciti in materia ambientale per la salvaguardia del nostro territorio. Vuole essere sempre più attiva e presente vigilando e segnalando le diverse violazioni che tutti i giorni l'uomo comune pone verso l'ambiente ed altro.
«La nostra associazione - spiega il comandante Perfetti - ha uno statuto che ci permette di essere attivi e vigenti su tanti fronti: salvaguardia dell'ambiente, tutela della caccia e della pesca protetta, totale collaborazione con la protezione civile nazionale in caso di incendi, calamità naturali o disastri ecologici; ovviamente, quando lo statuto lo richiede, collaboriamo anche con le forze dell'ordine. La battaglia per la tutela dell’ambiente è un dovere morale. Pertanto - conclude Perfetti - invito i cittadini ad amare e a difendere le bellezze paesaggistiche dei nostri territori».  
In sintonia con il pensiero di Perfetti crediamo sia dovere delle istituzioni attuare misure di prevenzione, controllo e bonifica di quelle aree che potrebbero essere esposte ad un rischio maggiore. È importante migliorare l’informazione riguardo il conferimento dei rifiuti ingombranti, sensibilizzare la cittadinanza al ri-spetto dell’ambiente e a valorizzare il proprio territorio, traendo così benefici anche per la salute e l’economia pubblica. Gli amministratori devono dare l'esempio ed essere vicini ai cittadini partendo proprio dai problemi di ogni giorno, per ricreare quella sinergia tra amministrazione e popolazione che è alla base del buon funzionamento delle comunità.

Nelle foto, da sinistra: il comandante della sede regionale di Rogliano,
Pietro Paolo Perfetti, e le guardie ambientali Eligio Rota e Mirko Pefettipietro paolo perfetti.jpgguardie ambientali.jpg
 
 
 
 
 
Ultimo aggiornamento ( sabato 29 settembre 2012 )
 
 
Benvenuti sul portale de La Voce del Savuto!
 
Entra in Chat                                                         

LA VOCE DEL SAVUTO

IL CALENDARIO DEL SAVUTO