Password dimenticata?
  • Narrow screen resolution
  • Wide screen resolution
  • Auto width resolution
  • Increase font size
  • Decrease font size
  • Default font size
  • default color
  • red color
  • green color

La Voce del Savuto

Tuesday
Aug 20th
Home arrow Notizie arrow Tradizioni arrow La cucina contadina
La cucina contadina
luned́ 15 ottobre 2012
cucina contadina.jpgdi Antonietta Malito
La cucina di un tempo, semplice e genuina, si basava sui prodotti dell'orto e di produzione propria. Legumi ed ortaggi erano protagonisti indiscussi sulle tavole contadine, perché prodotti più facilmente reperibili.
La povertà portava la gente ad essere previdente, per cui ciascuno si preoccupava di conservare i vari prodotti alimentari nel momento della loro maturazione e raccolta, per averli disponibili nel corso dell'intero anno. Gli ortaggi, in particolare, venivano conservati sott'olio, sotto sale o sott'aceto. Il mese di settembre era dedicato alle conserve (passata di pomodori, marmellate), alle quali, ancora oggi, si dedicano molte donne. Ogni famiglia allevava il maiale, che forniva gran parte del sostentamento nel corso dell'anno. Del maiale non si buttava niente, perfino il sangue era usato nella preparazione di alcuni dolci.
Dagli altri animali allevati (polli, conigli, pecore, mucche), si ricavavano carne, latte e formaggi, come i pecorini e la ricotta. Il pane non si comprava dal fornaio, ma ogni famiglia lo sfornava dal proprio forno a legna. Le feste, quasi tutte a sfondo religioso, erano caratterizzate da una pietanza particolare o da qualche alimento specifico la cui preparazione faceva capire che si era in un certo periodo dell'anno piuttosto che in un altro (si pensi ad esempio ai cuddureddi, ai turdiddi, alla pitta 'mpigliata tipici delle festività natalizie, o alle cuddure e ai cuculi pasquali). L'alimentazione non si riduceva solo ad un problema di ordine nutrizionale, ma aveva anche un valore culturale precipuo. La cucina di un tempo si basava sì su alimenti poveri, legati al mondo contadino, ma era elaborata con la fantasia e la cura proprie della civiltà contadina.
Ultimo aggiornamento ( luned́ 15 ottobre 2012 )
 
 
Benvenuti sul portale de La Voce del Savuto!
 
Entra in Chat                                                         

LA VOCE DEL SAVUTO

IL CALENDARIO DEL SAVUTO