Password dimenticata?
  • Narrow screen resolution
  • Wide screen resolution
  • Auto width resolution
  • Increase font size
  • Decrease font size
  • Default font size
  • default color
  • red color
  • green color

La Voce del Savuto

Wednesday
Dec 11th
Home arrow Notizie arrow Attualità e Società arrow Rogliano. Reparto dialisi / Il sindaco Gallo chiede il rinnovo del protocollo tra l'Asp e l'Ao
Rogliano. Reparto dialisi / Il sindaco Gallo chiede il rinnovo del protocollo tra l'Asp e l'Ao
mercoledì 30 luglio 2014
giuseppe gallo.jpgIl sindaco Giuseppe Gallo, accompagnato dal vicesindaco, ha fatto visita al reparto dialisi dell'ospedale Santa Barbara di Rogliano. Durante la visita si é potuto constatare il perfetto funzionamento di una struttura che garantisce assistenza a venti dializzati in ambienti moderni e confortevoli.
Purtroppo si è constatato che il 31 luglio scade il protocollo di intesa tra l'ASP e l'Azienda ospedaliere e ancora nessuno si é preoccupato del rinnovo.
Il sindaco di Rogliano chiede che venga immediatamente rinnovato il protocollo altrimenti si rischia la chiusura del reparto e nel contempo ha espresso solidarietá ai trenta pazienti dializzati che effettuano il trattamento presso il Mariano Santo e che saranno trasferiti all'Annunziata.
«Non capisco perche - ha detto il primo cittadino - questi pazienti o parte di loro invece di trasferirli all'Annunziata con turni notturni dalle ore 20 alle ore 24 e in ambienti improvvisati, non vengono invece sottoposti al trattamento presso il presidio ospedaliero roglianese. Addirittura vengono impiegate risorse finanziarie per ristrutturare ed adattare alcuni locali dell'Annunziata, quando a Rogliano funziona un reparto moderno, tecnologicamente avanzato e aperto da pochi anni e che potrebbe essere utilizzato anche con turni pomeridiani e non solo di mattina. Qualcuno dovrebbe ricordare al direttore generale che il Santa Barbara fa parte dell'azienda ospedaliera di cosenza e che scelte schizzofreniche ed incomprensibili come questa  non solo hanno affossata ma recano danno e disservizi ai pazienti sempre piu vittime di una malasanità gestionale inefrenabile. I dializzati di Cosenza fanno bene a protestare e sappiano che noi siamo pronti ad accoglierli».
 
 
Benvenuti sul portale de La Voce del Savuto!
 
Entra in Chat                                                         

LA VOCE DEL SAVUTO

IL CALENDARIO DEL SAVUTO