Password dimenticata?
  • Narrow screen resolution
  • Wide screen resolution
  • Auto width resolution
  • Increase font size
  • Decrease font size
  • Default font size
  • default color
  • red color
  • green color

La Voce del Savuto

Friday
Dec 13th
Home arrow Notizie arrow Attualità e Società arrow Grimaldi, petizione popolare / Piazza Monastero, "No" all'intitolazione a "Maria Cristina di Savoia"
Grimaldi, petizione popolare / Piazza Monastero, "No" all'intitolazione a "Maria Cristina di Savoia"
giovedì 21 maggio 2015
conventosantoniogrimaldi.jpgdi Piero Carbone
“Questo matrimonio non s’ha da fare, né domani, né mai”. Sembra questo l’incipit della petizione che un comitato di cittadini grimaldesi ha avviato per evitare che la piazza antistante la chiesa e l’ex convento di S. Antonio venga intitolata a "Maria Cristina di Savoia".
Il dissenso è contro la delibera della vecchia amministrazione comunale che, accogliendo la richiesta del Comitato Mileti, ha disposto l’intestazione di quella che per tutti è piazza Monastero, specie per i tanti emigrati.
«I sottoscritti cittadini - è scritto nella istanza - si sarebbero aspettati che la piazzetta fosse intitolata o al fondatore del complesso conventuale fra’ Desiderio Saccomanno o alle benemerite Elisa Giardino e Antonietta Comi, che si sono prese cura di tanti sventurati, accolti e assistiti nell’ospizio S. Antonio, istituito nei locali adiacenti alla chiesa: scelte parimenti rispettose del comune sentire, poco attratto, viceversa, da una sconosciutissima Maria Cristina di Savoia, estranea a ogni memoria locale orale e scritta».
La contrarietà alla intitolazione della piazza è ancor più sentita dai cittadini perché è stata proposta dal “Comitato Mileti” nato per la valorizzazione della storia e delle tradizioni grimaldesi (almeno così è scritto nell’intestazione dello statuto) e, sembra, senza che ci sia stata una deliberazione del direttivo. «In più, le vigenti disposizioni di legge -  si legge ancora nella richiesta - prevedono che, per le ipotesi di nuove denominazioni di piazza e vie, debba essere istituita un’apposita commissione consultiva per la toponomastica». 
La petizione che ha già raggiunto le oltre 500 firme,  sarà inviata al ministro degli Interni, al prefetto di Cosenza e al sindaco di Grimaldi, ha fatto registrare anche l’adesione del circolo del Partito democratico e del capogruppo di maggioranza in consiglio comunale Carmine Rocchetto che invita la giunta e i colleghi consiglieri a fare altrettanto.
Ultimo aggiornamento ( giovedì 21 maggio 2015 )
 
 
Benvenuti sul portale de La Voce del Savuto!
 
Entra in Chat                                                         

LA VOCE DEL SAVUTO

IL CALENDARIO DEL SAVUTO