Password dimenticata?
  • Narrow screen resolution
  • Wide screen resolution
  • Auto width resolution
  • Increase font size
  • Decrease font size
  • Default font size
  • default color
  • red color
  • green color

La Voce del Savuto

Monday
Oct 23rd
Home arrow Notizie arrow Cronaca arrow Paterno Calabro / 105 candeline per Giuseppina Marrello, la donna più longeva del Savuto
Paterno Calabro / 105 candeline per Giuseppina Marrello, la donna più longeva del Savuto
mercoledì 15 febbraio 2017
paterno, nonna giuseppina.jpg
di Antonietta Malito

Un traguardo del tutto ragguardevole è stato raggiunto dalla signora Giuseppina Marrello, detta Peppina, che il 5 febbraio scorso ha festeggiato il suo 105esimo compleanno, insieme a parenti ed amici.
Il segreto di tanta longevità? Senza dubbio l'allegria e l'ironia che l'hanno sempre accompagnata nel suo lungo percorso di vita, anche nei momenti difficili. Nonna Giuseppina, infatti, non si lascia abbattere facilmente dalle avversità. È una donna forte, coraggiosa e vitale, e il suo sorriso ne è la conferma.
Nata nel 1912, ha avuto due sorelle, una delle quali morì intorno ai 20 anni. Anche suo padre morì prematuramente, lasciandola in tenera età. La madre, casalinga e contadina, si risposò dopo qualche anno, con un signore che in paese era soprannominato "Muscarellu". L'uomo fece loro da padre, tanto che, ancora oggi, l'anziana donna viene affettuosamente chiamata "Peppina 'e Muscarellu".
La fanciullezza di Giuseppina non trascorse sui libri di scuola, perché a quei tempi pochi avevano la possibilità di studiare, ma in casa e nei campi, quando era necessario.
La sua famiglia allevava il baco da seta, e la madre, che era una tessitrice, realizzava al telaio delle magnifiche coperte che andava a vendere a Cosenza.
Giuseppina si sposò in tarda età, con Vincenzo Miceli, un vedovo del paese, ma la loro unione non durò a lungo perché l'uomo morì negli anni '70.
La nonnina di Paterno Calabro, che pare abbia ereditato la sua voglia di vivere dalla madre, scomparsa a 97 anni, non ha mai nascosto la sua sete di sapere, al punto da inseguire, nella terza età, il sogno di imparare a leggere e scrivere, realizzato grazie all'aiuto di un'insegnante sua vicina di casa.
Nel giorno del suo compleanno, Giuseppina, circondata dall'affetto di parenti e compaesani, fra i quali il sindaco Lucia Papaianni, ha regalato a tutti tanti sorrisi e si è lasciata immortalare in numerosi scatti fotografici, tra i quali non sono mancati i selfie.
Auguri, dunque, nonna Giuseppina, donna d'altri tempi che non disdegna la modernità.

Nella foto, insieme alla carissima amica Antonietta
Ultimo aggiornamento ( mercoledì 15 febbraio 2017 )
 
 
Benvenuti sul portale de La Voce del Savuto!
 
Entra in Chat