Password dimenticata?
  • Narrow screen resolution
  • Wide screen resolution
  • Auto width resolution
  • Increase font size
  • Decrease font size
  • Default font size
  • default color
  • red color
  • green color

La Voce del Savuto

Tuesday
Dec 10th
Home arrow Notizie arrow Cronaca arrow Bollette gas da capogiro: il sindaco Giuseppe Gallo scrive al prefetto
Bollette gas da capogiro: il sindaco Giuseppe Gallo scrive al prefetto
venerd́ 11 gennaio 2008
Giuseppe Gallo
Giuseppe Gallo
 
 
L’allarme caro-bollette sul consumo domestico del gas metano, ha fatto montare sul piede di guerra gli utenti roglianesi, ma non solo, anche l’amministrazione comunale, guidata da Giuseppe Gallo (nella foto) è intervenuta,  con ben due missive: una indirizzata al Centro Direzionale ItalgasPiù di Napoli, l’altra al prefetto di Cosenza, Francesco Antonio Musolino.

. I tanti cittadini, che nei giorni scorsi si sono visti recapitare la bolletta in questione, con all’interno somme da pagare non certo alla portata delle loro tasche, hanno dunque chiesto aiuto al primo cittadino Gallo, il quale, immediatamente, si è fatto promotore del disagio dei propri amministrati. “Pervengono a questo Comune –scrive il primo cittadino di Rogliano alla società fornitrice del gas alle utenze domestiche - da parte della quasi totalità degli utenti richieste di chiarimento sulle fatture loro pervenute e relative alla fornitura dì gas fino al mese di dicembre 2006, per la presenza di consistenti addebiti a titolo di ‘Conguaglio Tar. Distribuzione’.Poiché, tra l'altro, anche le utenze intestate al Comune che rappresento sono interessate al problema, ho tentato personalmente, ma purtroppo inutilmente, di avere tramite il numero verde 800,900,700 dettagliate informazioni su tali esosi addebiti.Chiedo, pertanto, a codesta Spettabile Società di conoscere l'esatta natura degli addebiti e, quand' anche gli stessi fossero contrattualmente dovuti, di valutare la possibilità  -in presenza di conguagli che in tantissimi casi superano l’importo di  mille euro e che altrimenti metterebbero in crisi le già provate finanze di tantissime famiglie - di dilazionarli in almeno tre fatture. Chiedo infine che sulla prossima fattura agli utenti interessati venga trasmesso un dettaglio dei conguagli contenente i singoli periodi interessati con i relativi importi addebitati”.Il sindaco Gallo, ha chiesto anche l’intervento del prefetto: “Affinché si possano trovare soluzioni idonee come l’annullamento degli interessi per le eventuali rateizzazioni o la dilazione degli addebiti in almeno tre fatture”.Ora, non resta che aspettare le decisioni che in merito saranno prese dalle parti chiamate in causa.

                                                     FRANCESCA GABRIELE
 

 
 
Benvenuti sul portale de La Voce del Savuto!
 
Entra in Chat                                                         

LA VOCE DEL SAVUTO

IL CALENDARIO DEL SAVUTO