Password dimenticata?
  • Narrow screen resolution
  • Wide screen resolution
  • Auto width resolution
  • Increase font size
  • Decrease font size
  • Default font size
  • default color
  • red color
  • green color

La Voce del Savuto

Friday
Dec 06th
Home arrow Notizie arrow Cronaca arrow Una fuoriuscita di gas crea il panico nei pressi del "Santa Barbara"
Una fuoriuscita di gas crea il panico nei pressi del "Santa Barbara"
giovedý 18 settembre 2008

di Luigi Michele Perri*

Image
ROGLIANO - La rottura di un tubo della rete metanifera ha provocato, ieri mattina, a Rogliano, nei pressi dell’ospedale civile “Santa Barbara”, momenti di viva apprensione.

La fuoriuscita del gas, ad alta pressione (secondo gli esperti, pari ad un valore di quattro atmosfere), ha fatto temere il rischio di un incendio per il transito delle auto lungo la strada contigua all’incidente: una scintilla, come paventato nell’immediatezza, avrebbe potuto provocare un rogo. Comprensibile qualche iniziale attimo di panico. La chiusura del traffico autoveicolare era destinata appunto ad evitare il pericolo.  La preoccupazione è stata anche quella di garantire, entro il più breve tempo possibile, la fornitura del gas all’ospedale, visto che la conduttura rifornisce la cucina e qualche servizio per l’acqua calda. Tuttavia, la situazione è tornata alla normalità nel giro di poco più tre ore, senza ulteriori danni. Ogni rischio è stato risolto nel migliore dei modi. Lo squarcio nella tubatura è avvenuto a seguito della manovra di un escavatore, impegnato, in corrispondenza del cancello secondario del presidio ospedaliero, alla realizzazione di una buca per un pozzetto del costruendo impianto di depurazione. Immediatamente il centralino del “Santa Barbara”, investito del problema, ha informato il comandante della polizia municipale, Carlo Citino, che, a sua volta, disponendo un servizio di tutta urgenza per la chiusura del traffico automobilistico nella zona, ha chiesto l’intervento dei vigili del fuoco, dei tecnici dell’Italgas e dei carabinieri della locale compagnia. Intervenuta dal vicino distaccamento di Piano Lago di Mangone (istituita da pochissimo tempo, la struttura si è resa assai utile in più occasioni, tanto da avere già al suo attivo decine e decine di provvidenziali interventi soprattutto sul fronte degli incendi di quest’estate), la squadra dei vigili del fuoco, composta da sei unità, con il coordinamento del maresciallo Giuseppe Crocco, ha provveduto, come prima misura, a chiudere la mandata del gas e a operare ogni altro intervento di sicurezza. Un’interruzione del servizio, per metà mattinata, si è avuta nella cucina dell’ospedale e nelle abitazione civili della borgata Serra (a sud del centro urbano, sul versante di Marzi), collegate alla condotta. Il disagio, come abbiamo riferito, è stato limitato e non si è protratto oltre il tempo richiesto per la riparazione. I tecnici dell’Italgas, provenienti da Cosenza, hanno sostituito il tubo, riallacciandolo alla rete, assicurando i collegamenti e ripristinando l’efficienza e la sicurezza della condotta. “In questi casi – spiega il maresciallo Crocco - un incidente potrebbe capitare con il semplice innesco di una scintilla. La possibilità di un sinistro, in teoria, è remota, perché il metano è più leggero dell’aria e sale. Ma occorre sempre adottare ogni misura di dovuta precauzione e ribadire che, specialmente in casi del genere, la prudenza non è mai troppa. In questo caso specifico, per la verità, la situazione è stata sempre sotto controllo, perché ogni intervento è stato tempestivo ed è andato nelle giuste direzioni”. Una nota di merito alla polizia municipale che, nell’immediatezza, ha assunto le più opportune decisioni, garantendone pronta attuazione e dando tranquillità ai cittadini.

*Giornalista e scrittore

Email: Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo

Fonte della notizia:Image

Ultimo aggiornamento ( giovedý 18 settembre 2008 )
 
 
Benvenuti sul portale de La Voce del Savuto!
 
Entra in Chat                                                         

LA VOCE DEL SAVUTO

IL CALENDARIO DEL SAVUTO