Password dimenticata?
  • Narrow screen resolution
  • Wide screen resolution
  • Auto width resolution
  • Increase font size
  • Decrease font size
  • Default font size
  • default color
  • red color
  • green color

La Voce del Savuto

Tuesday
Dec 10th
Home arrow Notizie arrow Attualità e Società arrow Uno sguardo al centro storico: le funzioni dell'Ats
Uno sguardo al centro storico: le funzioni dell'Ats
venerdì 26 settembre 2008

di Francesca Gabriele

Uno scorcio del centro storico di Santo Stefano
Uno scorcio del centro storico di Santo Stefano
ROGLIANO – Lo scorso 30 maggio  sul Bur (Bollettino Ufficiale della Regione Calabria) veniva pubblicato da parte del Dipartimento Urbanistica e Governo del Territorio un bando pubblico 

al fine di assegnare finanziamenti per Progetti Integrati per la Riqualificazione, Recupero e Valorizzazione dei Centri Storici della Calabria.Giuseppe Gallo (sindaco di Rogliano); Antonio Basile (Belsito); Raffaele Pirillo (Mangone); Rodolfo Aiello (Marzi); Mario Guzzo Foliaro ( Malito); Pietro Miceli (Altilia); Antonio Orrico (Santo Stefano di Rogliano); Antonio Riga (Parenti) dopo una serie di consultazioni hanno da subito convenuto che questa poteva essere l’occasione per ridare la giusta dignità ai bellissimi borghi dei propri centri abitati. Si sono così formati dei gruppi di lavoro al fine di elaborare i progetti che altro non rappresentano se non il possibile volano di un passato che nel presente racchiude un patrimonio il quale, se adeguatamente sfruttato, può aprire lo spiraglio a nuove opportunità di lavoro. Per lo più il bando – come ribadito agli amministratori dall’assessore regionale al ramo, Michelangelo Tripodi recentemente ospitato dall’amministrazione comunale di Marzi – prevede, anzi richiede, una sorte di consorzio tra i vari comuni. E’ nata così l’Associazione Temporanea di Scopo (ATS) rappresentata dal Comune capofila, Rogliano, nella persona del sindaco Giuseppe Gallo che da sempre sogna la ristrutturazione e il rilancio del centro storico del suo paese. «L’Associazione - ci spiega il primo cittadino - sarà costituita formalmente ove il progetto presentato sia ammesso a finan­ziamento. Il progetto preliminare generale relativo ai lavori di ‘riqualificazione, recupero e valorizzazione del centro storico’, redatto dal Settore Tecnico Comunale di Rogliano (guidato dall’assessore Daniele Gabriele, n.d.r) è composto dai sub interventi approvati dai Comuni aderenti alla costituenda ATS, nell’importo complessivo di 33 milioni di euro. Al finanziamento dell’opera si farà fronte –aggiunge il sindaco - con i fondi di cui al POR Calabria FESR 2007/2013 - Asse VIII^ ‘Città, aree urbane e sistemi territoriali’ da richiedere alla Regione Calabria».Nove i milioni richiesti per il centro storico di Rogliano. Serviranno per risistemare una residenza storica come Palazzo Ricciulli (Rione Spani), con annesso parcheggio sul retro, per il completamento della strada che collegherà Via Oreste d’Epiro con la zona di Cappuccini Vecchi e per dare vita ad un parcheggio multipiano lungo Via dei Mille e ad un posteggio per Rione Donnanni (a pochi passi da Piazza Morelli). Nelle intenzioni dell’esecutivo Gallo c’è anche la realizzazione dell’attesa pavimentazione e riqualificazione urbana dell’area che da Palazzo Ricciulli arriva a Corso Umberto. I sindaci del Savuto sono dunque pronti a scommettere sui propri centri storici. Si aspetta un segnale positivo dalla Regione Calabria.

Ultimo aggiornamento ( sabato 13 agosto 2011 )
 
 
Benvenuti sul portale de La Voce del Savuto!
 
Entra in Chat                                                         

LA VOCE DEL SAVUTO

IL CALENDARIO DEL SAVUTO