Password dimenticata?
  • Narrow screen resolution
  • Wide screen resolution
  • Auto width resolution
  • Increase font size
  • Decrease font size
  • Default font size
  • default color
  • red color
  • green color

La Voce del Savuto

Friday
Dec 06th
Home arrow Notizie arrow Attualità e Società arrow La rabbia degli insegnanti di sostegno
La rabbia degli insegnanti di sostegno
giovedì 02 ottobre 2008

di Marisa Fallico*

ImageRabbia, preoccupazione, amarezza, delusione. Questi i sentimenti che si coglievano stamani (2 ottobre) tra gli insegnati di sostegno

giunti davanti l’ufficio scolastico regionale a Catanzaro per urlare un no forte e deciso a quello che viene definito un attacco ingiustificato al diritto fondamentale e prioritario all’istruzione per i ragazzi diversamente abili e più in generale alla scuola. I tagli previsti dalla finanziaria 2008 hanno colpito pesantemente la Calabria: persi oltre 1600 posti complessivamente di cui 640 solo nell’ambito del sostegno. Accanto a loro le famiglie e i rappresentanti dell’Associazione nazionale invalidi e mutilati civili a difesa delle pari opportunità che vanno assicurate ai portatori di disabilità. Già lo scorso anno il campo del sostegno aveva subito dei ridimensionamenti, oggi con le nuove soppressioni è in piena crisi. Gravi le conseguenze sia per molti docenti che hanno visto sfumare una opportunità di lavoro inseguita da anni e costruita con i sacrifici che comporta la precarietà, sia per le famiglie che si sentono a ragione discriminate dallo stato. Rivendicano anche per i loro figli la possibilità di frequentare la scuola, di socializzare, di migliorare le competenze, di sentirsi comunque integrati. Un paese civile non può consentirsi arretramenti del genere solo perchè bisogna risparmiare. Basta guardarsi intorno per vedere quanti sprechi ci sono nella pubblica amministrazione che potrebbero essere eliminati senza creare squilibri e ingiustizie sociali e soprattutto non sulla pelle dei più deboli. La scuola non può essere gestita sulla base di puri calcoli economici con asettiche tabelle di bilancio. Dietro i numeri ci sono persone e, in questo caso, bambini già penalizzati dalla vita.

*Giornalista di Ten

Visita: www.tenonline.it  

 
 
Benvenuti sul portale de La Voce del Savuto!
 
Entra in Chat                                                         

LA VOCE DEL SAVUTO

IL CALENDARIO DEL SAVUTO