Password dimenticata?
  • Narrow screen resolution
  • Wide screen resolution
  • Auto width resolution
  • Increase font size
  • Decrease font size
  • Default font size
  • default color
  • red color
  • green color

La Voce del Savuto

Wednesday
Dec 11th
Home arrow Notizie arrow Attualitą e Societą arrow Differenziata a tutto campo con il Consorzio 'Valle Bisirico'
Differenziata a tutto campo con il Consorzio 'Valle Bisirico'
domenica 02 novembre 2008

di Francesca Gabriele

A sinistra, il presidente Basile
A sinistra, il presidente Basile
Nel Savuto esiste una realtà nel campo dello smaltimento dei rifiuti solidi urbani della quale, forse, si parla troppo poco.

ImageIl riferimento è al Consorzio Intercomunale Valle Bisirico che mette a disposizione i suoi servizi per i comuni di: Bianchi, Carpanzano, Colosimi, Pedivigliano e Scigliano. Fiore all’occhiello di questo Consorzio è la raccolta differenziata fortemente voluta, incentivata e pubblicizzata dal presidente, l’ingegnere Antonio Basile. «Lo scorso primo gennaio – ci spiega l’ingegnere Basile – è partita la differenziata nei comuni di Colosimi e Scigliano, a questi paesi, il primo giugno di quest’anno, si sono aggiunti: Bianchi, Carpanzano e Pedivigliano. Sono trascorsi pochi mesi e raccogliamo dei risultati straordinari, se teniamo conto che siamo usciti dal periodo estivo quando si ha un raddoppio dei residenti e quindi una situazione di emergenza. La struttura si è impegnata oltre la normale routine e ce l’ha fatta». Un dato esiste e inorgoglisce: questi comuni in pochi mesi hanno raggiunto il quaranta per cento della raccolta differenziata. C’è però un altro obiettivo: avere dei risultati ancora più significativi con lo smaltimento dell’umido. «Essendo i nostri comuni essenzialmente a vocazione rurale e composti da abitazioni uni o bifamiliari con rare situazioni condominiali, speriamo di ridurre al cinquanta per cento la quantità dell’umido da smaltire e mandare agli impianti di trasformazione. Tutto questo – puntualizza il presidente Basile - utilizzando i mezzi tradizionali che ben permettono di trasformare in loco l’umido in concime. Abbiamo consegnato agli utenti un questionario per spronarli ad aderire in proprio a questo tipo di raccolta. Ai residenti nei prossimi mesi sarà dato in comodato d’uso un composter nel quale raccogliere l’umido che dopo un ciclo di tempo restituirà del buon concime». La carta bene prezioso e che necessita di essere riciclata per salvaguardare le grandi foreste, da queste parti non si smaltisce a casaccio, così come la plastica e il vetro. «Ora – annuncia il presidente del Consorzio Valle Bisirico - pensiamo ad una differenziazione delle varie frazioni. Se viene differenziata ad esempio la plastica che ha un notevole volume e un peso minore, ma costi di trasporto notevoli, si può pensare di triturarla anche sul posto con notevole risparmio». I primi di ottobre è stata sottoscritta una convenzione per lo smaltimento a costo zero. delle apparecchiature elettriche ritenute ingombranti. Si pensa quindi ad ampliare il parco macchine:servono, infatti, due compattatori, una serie di cassoni, e un altro mezzo di trasporto». L’obiettivo è raggiungere, si spera entro la fine di dicembre, il sessanta per cento della differenziata, per ridurre e contenere sempre di più i costi.

Foto: http://www.scigliano.altervista.org

Ultimo aggiornamento ( domenica 02 novembre 2008 )
 
 
Benvenuti sul portale de La Voce del Savuto!
 
Entra in Chat                                                         

LA VOCE DEL SAVUTO

IL CALENDARIO DEL SAVUTO