Password dimenticata?
  • Narrow screen resolution
  • Wide screen resolution
  • Auto width resolution
  • Increase font size
  • Decrease font size
  • Default font size
  • default color
  • red color
  • green color

La Voce del Savuto

Friday
Dec 13th
Home arrow Notizie arrow Attualità e Società arrow Poesia di Natale 2008
Poesia di Natale 2008
martedì 23 dicembre 2008

Imagedi Francesco Lena

Ti vorrei più lento, più dolce, più profondo, Babbo Natale,  che la gente ti potesse festeggiare, nella riflessione e nella semplicità,

Un Natale, che aiuti tante persone, bisognose, a far diventare i loro sogni e desideri, realtà.

 

Desideri pieni di progetti, di idee, di aspirazioni, di diritti da conquistare e costruire nell’amicizia e nella legalità,

Un Natale, che porti in ogni essere umano, la vera libertà.

 

Quella libertà, che fa fiorire in ogni cuore, entusiasmo, collaborazione e tanta umanità,

Un Natale, che illumini le menti,  porti in ogni angolo della terra, la pace e tante belle positive novità.

 

La pace che si deve costruire, nell’educazione alla partecipazione, nella trasparenza, nella riflessione e sulla verità,

Un Natale, che con l’impegno di tutti, ci aiuti a cercare quello che ci unisce con gli altri, con limpidità e con responsabilità.

 

Responsabilità, su piccole e grandi cose concrete, che facciamo ogni giorno, per renderle di alta qualità,

Un Natale, dove ci sia molto amore per la vita e tanta buona volontà.

 

Volontà e una profonda umiltà, nel saper ascoltare, le persone più deboli, che soffrono, nelle malattie, nella fame, con la loro fragilità,

Un Natale, che nelle persone prevalga, l’intelligenza, la ragione,  faccia scattare in tutti  la volontà, di fare qualcosa di utile, per alleviare le sofferenze e salvaguardi la loro dignità.

 

 Quella dignità, che tutte le persone avrebbero il diritto di avere, poi impegno totale, per portare avanti un grande progetto, per il bene comune, il disarmo dell’umanità,

Un Natale, che aiuti gli uomini, a trovare il coraggio e la forza, di svuotare gli arsenali, riempire i granai, per poi avere a disposizione tutti, da mangiare, con regolarità.

 

Regolarità, che uomini prendano finalmente coscienza,  ci sia meno egoismo, ma più generosità,

Un Natale, che dia voce a chi non ha voce, porti a tutte le persone, giustizia sociale e solidarietà.

 

Solidarietà che faccia, sparire dalla terra, la malavita organizzata, la mafia, le ingiustizie, con tempestività,

Un Natale, che porti nelle persone, apertura mentale, accoglienza dell’altro, con gentilezza, nella verità, per dare all’altro, sicurezza e stabilità.

 

Le differenze, di colore, di cultura, di religione, sono la magnifica e grande ricchezza, che ci offre la natura e l’umanità,

Un Natale, che aiuti tutti a scoprirla, con il confronto, con il dialogo, per poi saperla apprezzare e donare la nostra disponibilità.

 

Disponibilità, a sentire tante persone, le loro voci, le loro parole, piene di desideri, di speranza, in grande quantità,

Un Natale, che ci faccia, scoprire i veri  valori della vita, e prevalga negli uomini tanta maturità.

 

Maturità, che scuota le coscienze, per avere più cura  e rispetto dell’ambiente, che un bene di tutti,  ci sia più interesse per l’impegno nel sociale e si abbatta finalmente quell’indifferenza, che tanti scelgono per comodità,

Un Natale, che ci aiuti a lasciare un ambiente migliore, ai nostri figli e alle future generazioni,  porti nel mondo,  nelle persone, tanta voglia di fare, per il bene comune,  porti tanta luminosità.

 

Quella luminosità dei bei colori dell’arcobaleno, dia agli uomini, la forza, di unirsi, per costruire un mondo migliore, più giusto, pieno di diritti e di valori veri, e di alta civiltà,

Un Natale, che porti in ogni casa, in ogni persona, in ogni cuore, in particolare dei più deboli, bambini, ammalati, anziani non autosufficienti, diversamente abili, una carezza, un sorriso, la sicurezza e la tranquillità.

 

Tranquillità, che la colomba bianca della pace, ci conduca verso quel grande  e magico albero di Natale, e  faccia trovare a tutti i cittadini del mondo, ogni giorno i suoi frutti preziosi, pane, acqua, amore, salute, uguaglianza, giustizia sociale, solidarietà e tanta  serenità,

Un Natale, dove tutti gli uomini della terra, si ritrovino in un unico e grande abbraccio, nella condivisione, con grande affettuosità.

 

Francesco Lena  Via Provinciale,37

24060 Cenate Sopra  Bergamo   tel. 035956434

 

 

 
 
Benvenuti sul portale de La Voce del Savuto!
 
Entra in Chat                                                         

LA VOCE DEL SAVUTO

IL CALENDARIO DEL SAVUTO