Password dimenticata?
  • Narrow screen resolution
  • Wide screen resolution
  • Auto width resolution
  • Increase font size
  • Decrease font size
  • Default font size
  • default color
  • red color
  • green color

La Voce del Savuto

Tuesday
Dec 10th
Home arrow Notizie arrow Attualitą e Societą arrow Natale 2008...consumi zero?
Natale 2008...consumi zero?
sabato 27 dicembre 2008
Image
L'artista roglianese, Gabriele
Natale 2008 all’insegna della profonda crisi economica? Stando alle stime del Censis il nostro è un Paese a dir poco impaurito, letteralmente paralizzato al pensiero che la situazione economica possa peggiorare nel corso del 2009.

A parlare  è l’ultimo rapporto del Censis che mette in chiaro come « 41,7% degli italiani pensa che complessivamente usciremo male dalla crisi perché non abbiamo alle spalle un sistema paese solido. Il 33,9% dichiara che intende risparmiare di più per fronteggiare la crisi mentre il 25,2% sceglie il taglio radicale dei consumi». Tempo di magra in questo periodo natalizio, oppure no? La domanda l’abbiamo posta ad alcuni lettori del nostro settimanale. Ecco cosa ci hanno risposto.

PIERINO GABRIELE Pittore roglianese

«Dal punto di vista economico il Natale che ci accingiamo a festeggiare sarà migliore rispetto a quello dell’anno scorso. La crisi non si addice a questo periodo di festa. Perché parlare di crisi? Ci basta guardare al nostro paese sempre più pieno di macchine che transitano per le strade e di possessori di telefonini. La carenza di mezzi economici l’avvertono seriamente i tanti giovani in cassa integrazione che vanno aiutati dallo Stato».

 

MARILENA AMBROSI Casalinga (Rogliano)

«Ringraziando Dio la mia famiglia non può lamentarsi perché farlo sarebbe davvero un peccato. Mio marito, Fausto, lavora e quindi non ci manca nulla. Bisogna darsi da fare, impegnarsi in qualunque attività per riuscire a vivere tranquillamente».  

 

Image
Salvatore Spadafora
SALVATORE SPADAFORA Assicuratore (Rogliano)

«E’ uno dei peggiori periodi prenatalizi dei quali ho memoria. Bisogna essere ottimisti così come dice il nostro Presidente del Consiglio e lavorare di più per avere entrate e possibilità pari a quelle degli anni precedenti. In sostanza: bisogna reagire e non piangersi addosso».

 

Image
La signora Altomare con il suo bambino
MARIA FRANCESCA ALTOMARE Commerciante (Piano Lago di Mangone)

«Sarà un Natale negativo per i consumi. C’è crisi e le vendite ne risentono».

 

ROSA ANITA FONTANA Commerciante (Piano Lago di Mangone)

«Sarà un Natale di magra».

 

FRANCESCO PIRO Pensionato (Rogliano)

«Tutti parlano di crisi che indubbiamente c’è e che spesso e volentieri è voluta da noi. Non c’è più tanta voglia di lavorare e di rendersi autonomi»

 

Image
Paolo Scebba
PAOLO SCEBBA Dee – jay (Rogliano )

«Ti rispondo francamente: il Natale 2008 lo vedo povero a livello economico ma ricco a livello sociale, perché la crisi permetterà di ritornare a rivivere e assaporare le tradizioni in famiglia e tra gli amici. Per fortuna, i giovani continuano a frequentare le discoteche e permane la voglia di divertirsi. Alcuni locali favoriscono i clienti favorendo un ingresso a costo basso. Sono convinto che se collaborassimo un po’ tutti,si supererebbe la crisi che indubbiamente c’è».

Francesca Gabriele

 

Ultimo aggiornamento ( sabato 27 dicembre 2008 )
 
 
Benvenuti sul portale de La Voce del Savuto!
 
Entra in Chat                                                         

LA VOCE DEL SAVUTO

IL CALENDARIO DEL SAVUTO