La parola al dottor Andrea Militello (Urologo/Andrologo). «Una nuova tecnica per conservare gli spermatozoi: la vetrificazione»

Salute e Benessere
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

La vetrificazione degli spermatozoi sviluppata da alcuni colleghi d’oltre oceano si basa sul congelamento ultrarapido di una soluzione di vetrificazione composta da un crioprotettore non permeabile (saccaridi e proteine), in cui gli spermatozoi precedentemente selezionati vengono risospesi, privi di plasma seminale e quindi immersi direttamente nell'azoto liquido.
Rispetto al tradizionale congelamento degli spermatozoi, la vetrificazione non provoca danni chimici o fisici alle strutture intracellulari e riduce il danno alla membrana del plasma perché non si formano cristalli di ghiaccio, preservando così la motilità e l'integrità del DNA.
Uno studio importante ha revisionato la metodologia di vetrificazione sviluppata dal gruppo di ricerca degli autori, inclusi studi che mostrano l'applicazione nella terapia della riproduzione umana.
Gli autori hanno eseguito una revisione del lavoro avviato più di dieci anni fa, sull'attuazione della vetrificazione degli spermatozoi, una tecnica più efficace per la crioconservazione degli spermatozoi umani, discutendo i risultati ottenuti da altri autori e la proiezione di questa tecnica.
La tecnica di vetrificazione è stata sviluppata in spermatozoi selezionati privi di plasma seminale integrato con saccaridi come saccarosio, trealosio e destrano, insieme all'albumina, fornendo un alto tasso di motilità e strutture protettive del citoscheletro.
Nei pazienti può essere usato per preservare la loro fertilità per ragioni oncologiche, genetiche, malattie infiammatorie o tecniche di medicina riproduttiva.
La possibilità che gli spermatozoi vetrificati possano essere conservati a temperature di -80 ° C può semplificare la conservazione dei campioni, ottimizzando lo spazio e il tempo, nonché la sicurezza dell'operatore.
Le tecniche di vitrificazione hanno dimostrato la conservazione di spermatozoi selezionati senza plasma seminale e con crioprotettori e proteine non permeabili. Attualmente, è uno dei modi più efficaci per mantenere la funzione dello sperma ed è stato utilizzato nella fecondazione in vitro o nell'inseminazione intrauterina nell'uomo, ottenendo nascite sane dal vivo.

__________________
Il dottor Andrea Militello
visita una volta al mese in Calabria: Cosenza e Acri
Per info: 339 1408270