La prima di “Obiettivo Grimaldi” conquista la scena. Duecento visite in una settimana

Cultura
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

GRIMALDI - Successo di pubblico per “Obiettivo Grimaldi”, mostra fotografica amatoriale conclusasi sabato scorso. Sono state registrate duecento presenze, tra le quali visitatori provenienti dai comuni vicini, come Altilia, Belsito, Colosimi, Dipignano, Lago, Malito, Rogliano, S. Stefano di Rogliano, e da Cosenza, Marano e Soveria Mannelli.
Centosettanta scatti riportati su venti pannelli per due mesi di lavoro, con i costi a carico degli organizzatori, che si sono sentiti gratificati per le tantissime visite e i complimenti ricevuti. Gli scatti presentati, che sono stati esposti in uno dei palazzi più belli di Grimaldi, casa Filippo Amantea Mannelli, hanno suscitato molto interesse e partecipazione nonostante le misure antiCovid che si sono dovute adottare.
Il successo è da attribuirsi soprattutto all’unione di quattro sensibilità e di quattro visioni diverse dei quattro amici fotografi dilettanti che esponevano: Piero Carbone, Mario Cuglietta, Claudio Posteraro, e Franco Virzo.
Uno spaccato di storia è stato quello offerto dall’archivio fotografico delle famiglie Nigro-Posteraro, il fascino del bianco e nero ha incantato tutti. Le foto scattate al borgo da Piero Carbone negli ultimi dieci anni, hanno riportato in immagini la bellezza di vicoli, portali, piazze, paesaggi montani, personaggi: un vero e proprio racconto con avvenimenti, manifestazioni, e tradizioni. Mario Cuglietta ha sorpreso e ammaliato i visitatori con i suoi versi associati alle foto: una unione che ha costituito il punto in più della mostra. Le atmosfere tipiche del paese, sono state impresse negli scatti fotografici di Franco Virzo: nebbia, pioggia, e neve, hanno esaltato gli elementi pittorici.
La rassegna fotografica, considerate le ulteriori richieste da parte delle persone che non hanno fatto in tempo nella settimana di apertura, sarà ancora visitabile attraverso prenotazione ai numeri 3496107718 e 3389980732.