La sila apriglianese al Cinema: nel film Padre Nostro

Attualità e Società
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

APRIGLIANO – La presenza in Sila, lo scorso anno, dell’attore Pierfrancesco Favino, non era sfuggita a molti ma non si era immaginato, in quel momento, che potesse essere sul posto per alcune riprese di un film.
Il pluripremiato artista pur apprezzando la nostra regione e i meravigliosi posti dell’Altopiano silano, faceva registrare la sua presenza per girare le scene di un’opera cinematografica.
Ora il lungometraggio è prossimo ad essere distribuito nelle sale ed Alessandro Porco, sindaco di Aprigliano, è orgoglioso che il territorio apriglianese abbia la vetrina nazionale. «Quando un paesaggio diventa il set di un film, quando un territorio diventa l'ambientazione di un evento cinematografico, quello scenario si fa parte integrante della sceneggiatura stessa, come i protagonisti, come gli interpreti - ha commentato -. La nostra Sila versante apriglianese, con il lago Arvo e le verdi conifere, è stata il palcoscenico scelto dal regista Claudio Noce per girare alcune scene del film "Padre Nostro", con un cast d'eccezione che vede come protagonista, fra gli altri, Pierfrancesco Favino. È la storia drammatica di due bambini che scoprono la cruda realtà della violenza degli adulti, ma anche l'intensità vivifica dell'amicizia. La pellicola, in distribuzione avrà un pubblico numeroso e sarà sicuramente un successo cinematografico, - ha concluso il sindaco di Aprigliano - mentre per la nostra bellissima montagna, soggetto naturale da Oscar, la vetrina che la proietta alla conoscenza di un vasto pubblico di cinefili».
Piero Carbone, giornalista pubblicista