Encomio per il DSGA dell’ITI Monaco di Cosenza, Costantino Ponti

Attualità e Società
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

COSENZA - Si conclude con un meritato encomio, dopo 46 anni di alto e responsabile servizio professionale, la carriera del Direttore dei Servizi Generali e Amministrativi dell’ITI “A. Monaco” di Cosenza, Costantino Ponti.
Oltre a essere il tesoriere storico della UIL Scuola di Cosenza, di cui è anche segretario territoriale, va sottolineato il rilevante valore del lavoro svolto da Costantino Ponti per la scuola calabrese, in particolare negli ultimi tre lustri come DSGA di alcuni dei principali Istituti della provincia cosentina: dal 2004 al 2005, presso il Liceo Scientifico di Spezzano Albanese; dal 2005 al 2007, presso il Liceo Scientifico Valentini di Castrolibero; dal 2007 al 2015, presso il Vo Circolo di Via Negroni a Cosenza; dal 2015 allo scorso 31 agosto, presso l’ITIS Monaco di Cosenza.
Ponti, peraltro, è uno stimato professionista che gode di grande stima e fiducia da parte dei Revisori dei Conti della Ragioneria Territoriale dello Stato del MEF di Cosenza.
A conclusione delle sue attività professionali, il dirigente scolastico Giancarlo Florio, unitamente al collegio docenti dell’Istituto Monaco di Cosenza e a tutto il personale ATA, ha inteso esprimere un sentito ringraziamento a Costantino Ponti per quanto svolto con sensibile spirito di servizio e responsabile e qualificato lavoro.
«In questi anni di dirigenza scolastica - ha dichiarato Florio - ho avuto modo di conoscere la dedizione, l’impegno, la costanza e la tenacia con cui Ponti ha perseguito i suoi compiti, raggiungendo tutti gli obiettivi prefissati, per una crescita della scuola e per una migliore qualità dei servizi interni. La scuola calabrese gli rivolge un sentito ringraziamento per le tante opportunità date nell’attivazione di idee, progetti e strategie educative e didattiche, che hanno contribuito all’arricchimento e all’ampliamento dell’offerta formativa».
Ponti non verrà di certo dimenticato da quanti hanno avuto la fortuna e l’onore di lavorare con lui, sia per la sua alta professionalità e serietà, sia per aver contribuito alla crescita culturale e interiore di tutti i collaboratori scolastici alle sue dipendenze.