“Archeo-Trekking” con la Pro Loco e I Briganti del Mancuso. Un percorso tra natura e storia

Attualità e Società
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

FALERNA (CZ) – La Pro loco di Falerna continua imperterrita nella meritevole opera di promozione del territorio, questa volta in collaborazione con I Briganti del Mancuso, compagine attivissima e specializzata nella valorizzazione dei luoghi, nella riscoperta della montagna nonché nella tutela della natura. Negli anni passati e più di recente, entrambe le associazioni si sono cimentate nell’organizzazione di escursioni e camminate, dai contenuti sempre originali, coinvolgendo decine e decine di appassionati e di semplici curiosi.
Considerato il momento storico, le associazioni hanno stilato un programma dettagliato, conforme alle norme ed ai protocolli anti Covid-19. Per tali ragioni, è previsto l’obbligo di prenotazione, allo scopo di programmare e garantire l’adeguato distanziamento. L’evento avrà luogo il prossimo 6 settembre, a partire dalle ore 17.
Il tour – scrivono gli organizzatori – «prevede un’escursione storico–naturalistica, orientata a far conoscere le strutture architettoniche e di valore storico del territorio. Il percorso si diramerà dal residence “La Giungla” di Falerna Marina e proseguirà con la visita dei punti di maggiore rilievo storico del territorio falernese, come la villa Romana di Pian delle Vigne, risalente all’età imperiale e Castiglione Marittimo, borgo fondato nell’XI secolo intorno al castello normanno». Lo storico Armido Cario avrà cura di illustrare le origini ed il patrimonio culturale del territorio, nonché la sua evoluzione secolare. La serata si concluderà con un momento di socializzazione, ossia degustando uno squisito piatto di pasta sulla splendida terrazza di Terrachiusa. Il tutto allietato dalla performance del duo musicale flauto ed arpa, composto da Claudia Vaccaro e Stefania Binetti.
Per venire incontro alle esigenze dei trekker e per consentire la partecipazione, lo staff ha disegnato un’escursione a piedi, della lunghezza complessiva di cinque chilometri. Il dislivello è pari a 150 metri e la durata stimata è di circa due ore. La difficoltà è turistica, trattandosi di percorso adatto anche ai bambini. I partecipanti dovranno avere il giusto abbigliamento da trekking e portare con sé acqua e mascherine chirurgiche, che dovranno essere indossate durante il cammino.
Per prenotare, è necessario inviare un’email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure contattare Luca Mendicino (3471192418) o Caterina Cario (3293103816). In caso di condizioni meteo avverse, gli organizzatori si riservano di modificare il programma.