La parola al dottor Andrea Militello, Urologo/Andrologo. "Il testosterone si dimostra una buona arma terapeutica per il diabete di tipo II"

Salute e Benessere
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Il diabete mellito di tipo 2 (T2DM) è una minaccia per la salute pubblica.
Gli uomini con T2DM mostrano spesso ipogonadismo, ossia una ridotta attività testicolare con conseguente infertilità e bassi livelli di testosterone.
In questo studio gli autori hanno valutato se la terapia con testosterone (TTh) negli uomini con ipogonadismo e T2DM migliora il controllo glicemico, la sensibilità all'insulina e si traduce in remissione di T2DM.
Materiale e metodi: 356 uomini con testosterone totale (T) ≤12,1 nmol / L (350 ng / dL) e sintomi di ipogonadismo sono stati inclusi nello studio e osservati per 11 anni. Tutti i pazienti hanno ricevuto un trattamento standard per il diabete. 178 uomini hanno inoltre ricevuto T undecanoato parenterale 1000 mg ogni 12 settimane dopo un intervallo iniziale di 6 settimane. 178 uomini ipogonadici che hanno optato per il TTh hanno servito come gruppo di controllo.
Risultati: gli uomini con ipogonadismo e T2DM trattati con T hanno avuto significative riduzioni progressive e sostenute di glucosio a digiuno, HbA1c e insulina a digiuno durante il periodo di trattamento.
Nel gruppo di controllo, il glucosio a digiuno, l'HbA1c e l'insulina a digiuno sono aumentati. Il 34,3% degli uomini trattati con T ha raggiunto la remissione del diabete e il 46,6% dei pazienti ha raggiunto una normale regolazione del glucosio. L'83,1% del gruppo trattato con T ha raggiunto l'obiettivo HbA1c del 6,5%, il 90% ha raggiunto l'obiettivo HbA1c del 7,0%. Al contrario, nel gruppo di controllo non è stata osservata remissione del diabete o riduzione dei livelli di glucosio o HbA1c. Ci sono stati meno decessi, infarti del miocardio, ictus e complicanze diabetiche nel gruppo trattato con T.
Conclusioni: il TTh a lungo termine negli uomini con T2DM e ipogonadismo migliora il controllo glicemico e la resistenza all'insulina.
La remissione del diabete si è verificata in un terzo dei pazienti.
La terapia sostitutiva con testosterone è potenzialmente una nuova terapia aggiuntiva per gli uomini con T2DM e ipogonadismo.