Via “Eugenio Altomare” esce sulla nazionale 19 e quindi nel rione Serra che fu, nel lontano passato, zona coltivata a vigneti con abitazioni rustiche, aventi locali adibiti alla pigiatura dell’uva e si produceva l’ottimo vino del Savuto, il cosiddetto “Succo di pietra”.
Don Diego Belsito, uno degli uomini illustri ricordato da Tommaso Morelli, ben a ragione, così decantava Rogliano per quanto riguarda le produzioni vinicole: “Haec tua Rublanum produxit germina tellus// Quorum sunt fructs urbis et orbi honor”. Tra l’altro, la ottima produzione dell’uva e quindi del vino in contrada Serra, si evince dalla notizia riportata da Raffaele De Cesare: “Garibaldi giunto alla Serra, tormentato dall’arsura provò una piacevole sorpresa, potendo avere dell’uva, tanto che ne mangiò con avidità per dissetarsi……”.
Nel rione è situata una piccola chiesa dedicata all’Arcangelo San Michele della quale non si hanno notizie storiche, la cui struttura potrebbe risalire ai secoli XVIII, il simulacro del Santo giunse a Rogliano il 16 novembre 1738.



Notizie

Premium Sabatum (2)

Visitatori (2)

351090
OggiOggi3
IeriIeri459
Questa SettimanaQuesta Settimana953
Questo MeseQuesto Mese4195
TotaliTotali351090
Highest 02-12-2022 : 862
35.168.110.128
US
UNITED STATES
US

Photo Gallery (2)