Altre Notizie

Grid List

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

GRIMALDI - Si è tenuto lunedì a palazzo Nigro sede comunale un tavolo tecnico con la dirigenza dell’istituto scolastico Mangone-Grimaldi. L’assessore alla Pubblica istruzione, Gabriella Occhipinti, e il sindaco Roberto De Marco, hanno incontrato la preside Mariella Chiappetta, e l’insegnante Ilde Notarianne, responsabile del servizio di prevenzione e protezione; presente la funzionaria comunale Teresa Naccarato.
La riunione operativa richiesta da Occhipinti è stata motivata dall’esigenza di avere tutto in regola con l’inizio dell’anno scolastico e le rassicurazioni avute rientrano appunto nelle normative disposte negli ultimi giorni dal ministero. Grimaldi, è emerso dalla riunione, presenta le strutture idonee, e potrà disporre anche del servizio mensa.
Notarianne, attraverso le planimetrie, ha illustrato tutte le tappe dei piani di emergenza. Inoltre sono stati ordinati i banchi a norma, e stabilite le disposizioni per l’installazione dei defibrillatori, distanziamenti interpersonali, percorsi indicati a terra con strisce, e le uscite previste.
«L’edificio scolastico - ha informato il sindaco - è sottoposto in questi giorni a dei lavori che saranno completati entro fine mese, compresa la tinteggiatura dei locali».
Piero Carbone, giornalista pubblicista

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Riceviamo e pubblichiamo


In questo video, inviatoci dalla professoressa Raffaela Albo, c’è la storia di Eugenio Miceli, suo figlio, scomparso prematuramente il 7 agosto 2010. Il video vuole essere un dono per Eugenio, che, se fosse ancora vivo, oggi festeggerebbe 42 anni. È un filmato molto bello, commovente fino alle lacrime, che racchiude i momenti più significativi della vita di questo giovane, terminata troppo presto. Ma è anche un messaggio di speranza, per tanti giovani che, com'è successo a lui, si sentono soli e “persi”, e un invito a dare alla vita il giusto valore.
Grazie, professoressa Albo, per aver voluto condividere con noi questi preziosi fotogrammi, ne faremo tesoro.
La Redazione de La Voce del Savuto esprime piena vicinanza e solidarietà alla famiglia Miceli-Albo, che in questi giorni rivive l’intenso dolore del drammatico distacco da Eugenio. Siamo certi che lui, in cielo, sarà felice di ricevere questo regalo pieno d'amore.

Di seguito, la lettera che accompagna il video, scritta dalla madre.


Questo excursus fotografico sulla tua vita, figlio mio, è il nostro piccolo dono per il tuo doppio compleanno: quello terreno del 6 agosto 1978, e quello celeste del 7 agosto 2010. Espressione viva del nostro amore, perché coloro che ti pensano in questi giorni possano conoscerti meglio, attraverso le varie fasi della tua breve esistenza. Possano cogliere i momenti della tua spensieratezza, percepire le tue inclinazioni, i passatempi, l’amore per la natura; captare il tuo animo sensibile, la tua indole buona. Possano penetrare nella tua bella interiorità; seguire le varie fasi della tua formazione spirituale, le varie tappe di una vita normale, quella di un ragazzo semplice, comune, impegnato nello studio; di un giovane con tanti sogni, interessi, tante aspettative, tante speranze… Perché possano seguirne il cammino segnato dalla volontà di quel Dio che tu hai ritrovato nei momenti più bui della tua vita, nei giorni in cui Lui solo avrebbe potuto aiutarti e rincuorarti!
Ogni foto apre uno scenario di ricordi che immortalano momenti e occasioni indimenticabili, come la nascita di Sofia, Antonio, Alessandra, le cose tue più care; il trasferimento nella nuova casa costruita in aperta campagna, questo meraviglioso angolo di terra, a cui eri molto legato, forse per quel senso di libertà, di movimento e di azione che sentivi fortemente e che rispondeva pienamente al tuo carattere aperto, affabile e ospitale. Spesso ti soffermavi ad ammirare il paesaggio notturno che si estendeva davanti a te e la panchina, su cui sedevi a riflettere…, è ancora lì a testimoniare questa tua bella, amara abitudine.
Colorata di bei ricordi la vita della famiglia e nella famiglia. Emergono momenti felici con le persone a cui tenevi molto: il nonno Eugenio, la zia Nora, lo zio Franco, i tuoi insegnanti, i compagni di scuola e i tanti amici, di ogni età ed estrazione sociale. Momenti felici, carichi di entusiasmo e diretti verso il futuro, come la festa dei “18 anni”, dei “Cento giorni”, la festa di San Giovanni che ci vedeva riuniti ogni anno a Maione, il 24 giugno a casa dello zio Franco che non solo ci invitava e offriva il pranzo, ma faceva il regalo a tutti, grandi e piccoli. E le feste tradizionali, come la Madonna di Maggio, Sant'Antonio, quella del Carmelo a Marano! Ed ancora, l’uccisione del maiale, la passione per l’apicoltura, per i lavori della campagna in generale, i puntuali falò alla vigilia di Natale e Capodanno e tutte le altre feste! Non ne passava inosservata nessuna! E non solo: avevi imparato a suonare il sax e frequentavi la palestra, esercitandoti nell'attività sportiva di Taeckwondo e conquistando le diverse cinture. Ma anche questo finì presto! Altri miraggi si intravedevano all'orizzonte, altre distrazioni, altra strada, purtroppo sbagliata, un cammino difficile, arduo, insidioso, certamente non adatto a te e non rispettoso dei sacrifici fatti dalla famiglia.
Non mancò nella tua vita anche l’esperienza politica come consigliere comunale e come consigliere della Comunità Montana del Savuto, dopo la delusione delle elezioni all'Università, in cui tu avevi, invece, tanto creduto. Significati prettamente personali avevano per te le varie iniziative che, d’estate, allietano in genere la vita monotona dei paesi. Per te erano momenti culturali per la vita della comunità, di svago e di incontro anche con i comuni limitrofi, nonché momenti di forte aggregazione sociale. Anche nella festa della birra, voluta da te per ben due volte, figlio mio, hai dimostrato grande apertura verso gli altri, grande generosità, grande spirito di adattamento e molta vicinanza, soprattutto verso quelli che mostravano disagio o qualche difficoltà. Il risultato? Alla fine tutti si erano divertiti, ma per te nessun merito, soltanto maggiori spese. I conti non tornavano mai!
Fuggitiva la tua partecipazione alla laurea di Sofia (luglio 2004) e alla presentazione del libro di poesie di Antonio (settembre 2007). Evidenti i sintomi del tuo disagio, precisi segnali di quel malessere interiore che si ingigantì col passare del tempo, sfociando lentamente, in un dramma, in una macerazione dell’anima umanamente senza soluzione. Evidente il rammarico e la consapevolezza di non aver saputo sfruttare al massimo e positivamente l’intelligenza di cui eri dotato, di non aver saputo rispondere a quanto ci saremmo aspettati, da te, in quanto primogenito. Segnali che venivano raccolti in silenzio da ognuno della famiglia, ma non sempre era possibile affrontare le varie situazioni per evitare reazioni e sensi di colpa che ti avrebbero potuto buttare di più nella “maledetta bevanda”, anche perché non avremmo potuto “cambiare” il tuo pensiero.
Nel 2004 inizia la perdita di alcune delle persone care, per te molto importanti e significative, vicine al tuo cuore. Per primo il nonno di cui porti il nome e, l’anno dopo, lo zio Franco. Nel 2007 se ne va anche la prozia Nora!
Nel 2008 si apre uno spiraglio: incominci a curarti. Un viaggio difficoltoso, estremamente delicato che noi seguiamo nella massima riservatezza e che avrebbe dovuto segnare una svolta decisiva nella tua vita. E riprendi anche gli studi! A questo sottile filo di speranza è legata la riuscita dell’impresa veramente ardua perché richiede tanta costanza e tanta buona volontà. Nel mese di luglio 2009 si registra un’assoluta astinenza dall'alcol. Tutto sembra andare per il meglio ed i risultati si coglievano nel fisico e nel tenore di vita che appariva un po’ più ordinato. Nel tuo viso si leggevano chiari i segni di un’intima soddisfazione, ma erano così fragili e deboli!
Agosto 2009/2010. Ogni sacrificio, ogni ulteriore tentativo di aiuto e di intervento da parte dei tuoi veri amici: il dottore, la dottoressa, l’ingegnere, il professore, la ragazza, rimangono inefficaci e senza risposta. Una nota positiva, la visita alla Madonna della Quercia, l’ultima domenica di agosto, a Conflenti. Sicuramente hai recitato un’Ave Maria con lo sguardo rivolto a lei e nel silenzio della tua coscienza, chiedendole solo forse un po’ di coraggio e di forza e promettendole di ritornarci “l’anno prossimo in pellegrinaggio e a piedi.”
Ma, ai festeggiamenti del tuo trentunesimo compleanno, il tuo ritrovato equilibrio subiva un ennesimo scossone, la tua fragile volontà andava sempre più cedendo alle tante malevole insinuazioni, alle battute facili e superficiali che ti giungevano a raffica dall'esterno, veri e propri bombardamenti a livello psicologico che ti appesantiscono, disorientano e ti allontanano dalla strada per la quale ti eri faticosamente incamminato. E ti ritrovi, ancora una volta, completamente solo, figlio mio! Ti affidi allora a qualche medico (superficiale, è dir poco) che ti dà consigli e medicinali non adeguati. Ed eccoti di nuovo sull'orlo dell’abisso, nel quale vertiginosamente precipiti in una totale solitudine, proprio al compimento del tuo trentaduesimo compleanno!
Nel marzo 2011, nel corso di una commovente cerimonia, l’intitolazione della sede del Consiglio degli studenti dell'Unical, come fondatore dell’associazione Matrix. Tra le motivazioni: “Eugenio amava la vita e la politica, ed avrebbe fatto qualunque cosa per aiutare un amico in difficoltà”. E come dimenticare, l’intitolazione del Parco giochi di Grimaldi, da parte dell’amministrazione Notarianne.
Grazie, figlio mio per tutto quello che ci hai lasciato: una straordinaria, immensa eredità di affetti ed azioni indescrivibile! Ma grazie, soprattutto, perché, nella notte più oscura della tua vita, sei riuscito ad intravedere quella lucina e a sentire quella voce che ti ha fatto svoltare, anche se tardi per gli uomini, ma in tempo per Dio!
Dal profondo del cuore dei tuoi cari, un forte abbraccio.

Leggi tutto...

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

SCIGLIANO – Su disposizione dell’arcivescovo metropolita di Cosenza-Bisignano Francesco Nolè dal prossimo mese di settembre assume l’incarico presso la parrocchia di S. Maria Assunta don Christian Milone (nella foto, a destra). Lascia Scigliano, invece, don Andrea Lirangi per il suo paese di nascita Luzzi.
Il nuovo parroco della comunità sciglianese è stato ordinato sacerdote proprio da monsignor Nolè il 7 gennaio 2017 nella Cattedrale di Cosenza. Don Christian è nato il 26 febbraio 1990 a Catania. Diplomato al liceo scientifico, è entrato a 19 anni nel seminario del cammino neocatecumenale “Redemptoris Mater” di Fuscaldo. Dopo aver fatto varie esperienze missionarie all’estero (Messico e Sud America) ha trascorso un anno di pastorale nella parrocchia di San Giuseppe in Serra Spiga a Cosenza. Amministratore parrocchiale di S. Maria Assunta e Santa Croce in Bisignano ha svolto il suo ministero caratterizzato da un’azione pastorale rivolta soprattutto verso i giovani con diverse e partecipate iniziative. Si è fatto promotore anche dei lavori di ristrutturazione della chiesa di San Domenico, inaugurata il 28 giugno scorso. Sarà suo vicario come già a Bisignano, don Leonardo Indalecio Garcia Velasquez, nato a Cucuta (Colombia) nel 1985, ordinato sacerdote il 25 aprile 2015 da monsignor Salvatore Nunnari.
Piero Carbone, giornalista pubblicista

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

L'Arcivescovo di Cosenza-Bisignano, Monsignor Francesco Nolè (nella foto), ha comunicato la nomina dei nuovi Parroci e i trasferimenti nell'Arcidiocesi per l'Anno Pastorale 2020/2021, con alcuni importanti cambiamenti in merito alla guida pastorale alle parrocchie del territorio. L'Arcivescovo ha accompagnato le nomine e i trasferimenti con una tradizionale lettera.

Ecco il testo della lettera ai Parroci:
"Carissimi,
alla fine di un periodo travagliato da tante paure e difficoltà e alle porte della ripresa graduale delle attività pastorali vi raggiungo per comunicare ufficialmente le nuove nomine e i trasferimenti, che saranno effettivi dal prossimo I settembre, insieme ad altri avvicendamenti non ancora ben definiti, in particolare riguardo alla convenzione con la nuova comunità religiosa dei "Missionari di Gesù e Maria a Cana", che curerà la realtà parrocchiale di Camigliatello Silano.
Ho scelto una data particolare, il 2 agosto, in cui tutti noi, presbiteri, diaconi, religiosi e laici, sperimentiamo in maniera particolare la misericordia di Dio attraverso il perdono di Assisi.
Sappiamo bene dalle fonti storiche che Francesco, durante il cammino della sua conversione, era solito raccogliersi in preghiera nella piccola chiesa dedicata a Santa Maria degli Angeli ad Assisi. Lo stato di abbandono in cui versava l'edificio sacro a quel tempo era, per il santo, un triste segno della condizione della Chiesa stessa, bisognosa di un rinnovamento nell'autenticità del Vangelo e nel desiderio della santità della vita.
Il perdono della Porziuncola, ottenuto da S. Francesco nel 1216 ed esteso poi alla Chiesa Universale, offre anche a noi oggi l'occasione,in questa pausa estiva ed ancora, purtroppo, nella sofferenza a causa della pandemia, per rinnovarci nella vita cristiana e ministeriale attingendo forza ed energia alla fonte della misericordia, il Signore Gesù; Egli, come nostro pastore, si prende cura di ciascuno, attraverso il ministero della Chiesa, in particolare di voi presbiteri che svolgete con generosità il vostro servizio per il bene della comunità ecclesiale.
Invito perciò voi confratelli e tutti i fedeli ad accogliere le decisioni concordate insieme ed oggi comunicate, con semplicità, gioia, entusiasmo e gratitudine al Signore, non tanto per ciò che appare attraverso un elenco di nomine, ma soprattutto per ciò che di buono potrà nascere e per quanto potrà migliorare a partire da esse, con il lavoro e la collaborazione di tutti, e certamente con l'aiuto dello Spirito Santo, per il bene della nostra Chiesa diocesana. Ogni nomina o passaggio di nomina vi prego di considerarli non soltanto una promozione, ma, quali sono veramente, come un atto di fiducia e di maggiore responsabilità a servizio del Regno di Dio.
Affido questo tempo particolare alla Vergine del Pilerio,pellegrina nelle parrocchie della Diocesi,perché custodisca i nostri cuori nella fedeltà all'amore di Cristo, da cui nulla potrà mai separarci, così da essere uomini nuovi per tempi nuovi.
Vi saluto e vi abbraccio di cuore.
Francesco Nolè, Arcivescovo

Le nomine nelle parrocchie della Valle del Savuto:
AMADI Don Paddy Chinyelu: Vicario Parrocchiale S. Giovanni Battista in Figline.
BELCASTRO Don Giuseppe: Vicario Parrocchiale S. Nicola di Bari in Lago.
DIANO Don Saverio: Parroco Emerito S. Pio in Piano Lago di Mangone.
GARCIA Velasquez Don Leonardo: Vicario Parrocchiale S. Maria Assunta in Scigliano.
MILONE Don Christian: Parroco S.Maria Assunta in Scigliano.
NUCERA Don Tiberio: Parroco Santi Pietro e Paolo in Grimaldi.
STAFFA Don Franco: Parroco S. Pio da Pietralcina in Piano Lago di Mangone.
TROTTA Don Giuseppe: Parroco S. Giacomo Apostolo in Bianchi e S.Maria Assunta in Colosimi.

Giuseppe Pizzuti, docente

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

SAN GIOVANNI IN FIORE (CS) - Un nuovo intervento volto alla prevenzione e repressione dei reati ambientali quello che ha portato al ritrovamento e al successivo sequestro da parte della Polizia Provinciale di Cosenza – distaccamento di San Giovanni in Fiore, di sei aree, distinte ma pertinenti al medesimo contesto territoriale, occupate a vario titolo da rifiuti speciali e comuni, insistenti in località Cuturelle nel comune di San Giovanni in Fiore. L’attività investigativa è stata portata avanti dagli agenti del Distaccamento di San Giovanni in Fiore tramite dei sopralluoghi e delle attività di osservazione tese ad individuare i responsabili di gravi condotte delittuose, rappresentate da continui abbandoni di rifiuti di diversa tipologia, in sfregio a qualsiasi normativa e dell’ambiente naturale della Sila.
L’area interessata dalla discarica abusiva si trova lungo l’ex Ss107 nei pressi dei binari delle Ferrovie della Calabria, all’interno di una vasta area boschiva di notevole valore ambientale e paesaggistico, insistente a oltre 1200 m di quota slm e dove a circa 800 m sorge il Parco Nazionale della Sila. I rifiuti insistevano sul nudo terreno, senza alcun valido accorgimento teso a evitarne la dispersione nell’ambiente circostante, con modifica dello stato originario dei luoghi e potenziali conseguenze per l’inquinamento del suolo, del sottosuolo e dell’aria, oltre a un grave pericolo d’incendio e/o combustione illecita degli stessi.
I poliziotti provinciali hanno constatato che vi erano rifiuti ingombranti, solidi urbani vari, carcasse di elettrodomestici e parti di esse, rifiuti plastici, legnosi, cartacei, calcinacci, pneumatici in disuso, carcasse di televisori, suppellettili di arredo e altro materiale. Le sei aree, dopo i rilievi e gli accertamenti tecnici condotti a più riprese, sono state poste sotto sequestro giudiziario d’iniziativa da parte della polizia giudiziaria. 


La Polizia Provinciale ha dunque trasmesso alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cosenza il relativo verbale di sequestro con tutte le risultanze dell’attività d’indagine esperita. Per i fatti accertati è scattata la denuncia per le ipotesi di reato di: realizzazione di una discarica incontrollata di rifiuti speciali; deturpamento di bellezze naturali essendo il luogo dei fatti sottoposto a vincolo ambientale e paesaggistico ai sensi del D.lgs. n 42/2004; getto pericoloso di cose. Le indagini sono tuttora in corso. Il personale della Polizia Provinciale in servizio al Distaccamento di San Giovanni in Fiore a seguito di numerosi altri sopralluoghi e accertamenti, portati avanti con solerzia e acume investigativo, aveva individuato i responsabili dell’illecito abbandono di rifiuti solidi urbani e in un caso anche di rifiuti speciali non pericolosi, scaricati in aree naturali in piena Sila e nei pressi della cittadina florense; i predetti trasgressori, identificati grazie alla raccolta di diversi elementi di prova, sono stati poi severamente sanzionati (in questi casi la sanzione prevede il pagamento di una somma da 300 a 3000 euro), inoltre, sono stati diffidati nel bonificare a proprie spese i luoghi inquinati e a consegnare le relative certificazioni di corretto smaltimento dei rifiuti, applicando dunque i principi della norma nazionale e di quella comunitaria: “chi inquina paga”. 


L’impegno per la tutela del territorio e dell’ambiente da parte del Corpo della Polizia Provinciale di Cosenza continua senza sosta in tutta la vasta provincia cosentina; in vista del periodo estivo sarà ulteriormente potenziato il controllo anche delle aree a maggior rischio al fine di prevenire e reprimere casi di inquinamento e deturpamento dell’inestimabile patrimonio naturale presente dalle coste fin dentro le montagne. 

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

ROGLIANO – Un pomeriggio trascorso nel parco naturalistico della tenuta Bocchineri ha fatto dimenticare per qualche ora ai ragazzi della casa famiglia “Figlie di Santa Maria della Divina Provvidenza - Opera Don Guanella” di Cosenza le preoccupazioni che vivono quotidianamente.
Giovedì, arrivati insieme agli educatori, sono stati accolti dal sorriso del proprietario Carmine Altomare e dai suoi gentili collaboratori.
Il giro ha preso il via dal Museo della civiltà contadina ma, come c’era da attendersi, ad attrarre di più sono stati i daini con il cucciolo nato da quasi due mesi. Ulteriore curiosità hanno destato la casetta sull’albero, la quercia secolare monumentale, le due grotte un tempo ricovero per briganti.
I ragazzi della casa famiglia, incantati dalle bellezze del podere, in più occasioni hanno posto domande e quesiti al proprietario e alle guide turistiche presenti. «Un pomeriggio fantastico, - ha commentato Altomare - i ragazzi sono stati entusiasti ed hanno apprezzato i punti di interessi presenti nella tenuta. In serata mi sono pervenuti i ringraziamenti di suor Gabriela».
Piero Carbone, giornalista pubblicista

Visitatori

13383
OggiOggi53
IeriIeri100
Questa SettimanaQuesta Settimana534
Questo MeseQuesto Mese729
TotaliTotali13383
Highest 06-23-2020 : 329
3.235.45.196
US
UNITED STATES
US

SONDAGGIO. Rogliano, amministrative 2021 / VOTA IL TUO SINDACO PREFERITO
SONDAGGIO. Mangone, amministrative 2021 / VOTA IL TUO SINDACO PREFERITO
SONDAGGIO. Altilia, amministrative 2021 / VOTA IL TUO SINDACO PREFERITO
SONDAGGIO. A chi tra i sindaci del comprensorio darebbe la sua piena fiducia?

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

GRIMALDI - Per gli incontri culturali organizzati dall’amministrazione comunale viene presentato oggi alle 18 il saggio romanzo “A modo mio mi prendo cura di te” di Emanuela Cangemi, pubblicato per Armando Editore.
È una storia musicata, un libretto in quattro atti intervallato da rapidi excursus saggistico-musicologici che non appaiono mai fine a se stessi, perché concorrono a intessere l’universo musicale che fa da sfondo alla narrazione.
Il volume, che si compone di 144 pagine, è stato presentato a Belsito, luogo di nascita di Emanuela Cangemi, nella Capitale alla Fiera del libro, e presso la Mondadori book di Cosenza.
Dopo la sospensione dovuta all’emergenza sanitaria riprendono così le presentazioni, con il primo appuntamento fissato per questa sera presso il terrazzo di palazzo Nigro, sede municipale. Ai saluti del sindaco Roberto De Marco, seguiranno gli interventi di Gabriella Occhipinti, assessore alla Cultura, Lucia Morello, soprano, Piero Carbone, giornalista e autore della foto di copertina, Maria Scornaienchi, insegnante. Intermezzi musicali a cura di Giampaolo Palermo, Edvige Roncone. 

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Ingredienti per 4 persone
4 zucchine piccole
3 cucchiai di olio extra vergine di oliva
2 pomodori maturi
100 g di mollica di pane
3 cucchiai di pecorino
2 uova
4 o 5 foglie di basilico
Sale q.b.

Preparazione
Lavate ed eliminate le estremità delle zucchine, tagliatele a metà nel senso della lunghezza e fatele cuocere per circa 8 minuti nell’acqua bollente salata. Dopo con un cucchiaino togliete la polpa delle zucchine e tritatela. In una padella mettete l’olio fatelo scaldare, aggiungete la polpa e lasciatela soffriggere. Nel frattempo lavate i pomodori, togliete la pelle e i semi, tagliateli a pezzetti, uniteli alla polpa delle zucchine e fate proseguire la cottura per circa 10 minuti. A cottura ultimata versate questo composto in una terrina, lasciatelo raffreddare e dopo aggiungete la mollica di pane sbriciolata, il pecorino grattugiato, le uova, il sale, il basilico tritato e mescolate bene.
Riempite le zucchine con questo composto, adagiatele in una teglia foderata con la carta forno, irroratele con un filo di olio e fatele cuocere nel forno preriscaldato alla temperatura di 180° per circa 35 minuti.
Servite le barchette di zucchine calde. 

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Nella cornice naturalistica di una perla del nostro Mare Jonio si erge la bellissima e rinomata, tra i più importanti ed autentici borghi d’Italia, città delle rose: Roseto Capo Spulico. Anche quest’anno l’Amministrazione Comunale con in capo il primo cittadino, l’Avv. Rosanna Mazzia e la sua lungimirante compagine vuole dedicare un ampio spazio all’arte contemporanea, aprendo per la seconda volta consecutiva le porte dell’Antico Granaio alle esposizioni dei più rappresentativi artisti della terra di Calabria e non. Infatti, il progetto “Collettivo.20” in cui viene inserito il percorso artistico “Coincidenza temporanea” è stato affidato alle mani esperte, altamente performative e concretamente competenti del Dott. Gianluca Covelli, storico e critico d’arte nonché docente di Storia dell’Arte c/o l’Accademia Fidia di Stefanacoli (VV). Va da sé che, risulterebbe alquanto ridondante volere stendere delle lodi sulle pregresse esperienze lavorative e pubblicazioni a cui ed in cui il Dott. Covelli si è visto coinvolto, basti solo pensare alla consulenza esterna profusa per i Musei Rendesi, alla stretta e dinamica collaborazione con la Prof.ssa Gisella Gellini, docente di Light Art del Politecnico di Milano e tra le ultime, non per importanza, ma per temporalità, alla direzione proficua del museo MAE del comune di Zumpano e al suo stretto coordinamento delle attività artistiche messe in campo dalla stessa Amministrazione così come per molte altre precedenti occasioni per ciò che attiene l’Amministrazione Comunale Rosetana nonché con La Nuova Pesa di Roma – mostra “Sketch – Segni contemporanei” (2020).
“Collettivo.20” “Coincidenza temporanea”, titolo della mostra, quale che ne sia il moto propulsore a cui si è ispirato il qualificato progettista e curatore, esso produce nella mente di chi legge un rimando ad un argonauta che nella ricerca del “Vello d’oro”, viaggia, attraverso la lettura delle “scritture visive” in mondi temporanei in cui spesso ormeggia la sua barca. E’ in quel quid statico e dinamico ad un tempo, che frantuma le tumultuose emozioni, le degusta per associazioni poi magari le rigetta, forse, per ricomporle in un insieme diverso da quello che è stato il suo primordiale “sentire” e le racchiude in quell’angolo intimistico in cui il proprio Sé è diverso dall’altro. Il fruitore procede senza sosta, ha la necessità di focalizzare l’attenzione verso segni diversi ma sempre più vicini al proprio percepire, lo stato di spaesamento è momentaneo perché la co/Incidenza di cromie, di scontornate immagini, di apparenti scorci di realtà, lo riportano in quello stato di comfort da cui non ne palesa minimamente l’uscita. A coronamento del suo stato di benessere, si realizza davanti ai suoi occhi, come per magia, l’apparizione concreta di una perfomer, Carla De Bellis, che, sotto le note di una melodiosa musica e di calibrate rime, si muove leggiadra come una libellula a volere imprimere fortemente nella memoria la Eco di quel che la spinge da “Nel buio dello specchio” – installazione di Maria Credidio – ad immortalare quegli istanti in cui lo spazio e il tempo sono entrambi annullati. Sarà probabilmente un rituale scaramantico in cui l’eterna disputa tra Eros e Thanatos voglia volgere verso la fine? E’ la riaffermazione e la riappropriazione di uno Nuovo e più Umano sentire contro i mali e contro il Male? Ecco l’arte contemporanea nell’insieme delle sue espressioni che non dipana la matassa ma si pone dei punti di domanda che nella sua interezza produce quegli stati di tensione atti a predire, a dire, a confutare, a sollevare l’eternità del tempo e dei tempi.
Nella suggestiva location ai piedi del Castrum Petrae Roseti, si potranno ammirare le opere di artisti del calibro di Salvatore Anelli, Francesco Correggia, Maria Credidio, Danilo De Mitri, Giulio De Mitri, Epeo, Paola Favoino, Ivana Ferraro, Franco Flaccavento, Luigi Magli, Max Marra, Assunta Mollo, Giuseppe Negro, Fabio Nicotera, Rocco Pangaro, Vincenzo Paonessa, Tarcisio Pingitore, Antonio Pujia Veneziano, Emilio Servolino, Maria Teresa Sorbara, Ernesto Spina, Giovanni Vatrella.

L’inaugurazione della mostra è in programma da Domenica 9 Agosto p.v. alle ore 19.30 nell’Antico Granaio al 12 Settembre 2020 sul Lungomare di Roseto Capo Spulico, alla presenza del Sindaco Rosanna Mazzia, della Delegata alla Cultura, Lucia Musumeci, e del curatore Gianluca Covelli, e sarà aperta al pubblico dal lunedì al venerdì, la mattina 10:00 – 14:00, il pomeriggio 16:00 – 21:00 e nei weekend fino alle 24.00.

Ivana Ferraro, insegnante e pittrice

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Ingredienti per 4 persone
320 g di farfalline
1 spicchio di aglio
5 carciofi
200 g di gamberetti sgusciati
Sale q.b.
1 ciuffo di prezzemolo

Preparazione
Eliminate le foglie più dure dei carciofi, tagliate le punte, divideteli a metà, togliete la barbetta interna e tagliateli a spicchi. In una padella versate l’olio, fate rosolare lo spicchio di aglio, aggiungete i carciofi, fateli insaporire per qualche minuto, mettete il sale, dopo copriteli con l’acqua e lasciateli cuocere per circa 15 minuti. Infine aggiungete i gamberetti sgusciati e fate cuocere per circa 5 minuti.
Nel frattempo fate cuocere le farfalline in abbondante acqua salata. A cottura ultimata della pasta, scolatela, versatela nella padella contenente i carciofi con i gamberetti, amalgamate bene, cospargete di prezzemolo tritato e servite. 

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Vi proponiamo una selezione delle offerte dei vari supermercati. Noi non possiamo provare i prodotti per cui non possiamo esprimere un giudizio sulla loro qualità. Riportiamo solo i prezzi convenienti.
Le notizie qui riportate sono prese dai cataloghi, dai volantini, dai manifesti e da altre informazioni pubblicitarie dei supermercati della Calabria, particolarmente di quelli della zona di Cosenza.
Non possiamo garantire la mancanza di errori di stampa e di trascrizione. Qui potrebbero esserci degli errori, per cui controllate sempre i prezzi dei prodotti sullo scaffale. Ed anche alla cassa al momento di pagare, poiché potrebbero esservi pure delle discrepanze tra il prezzo indicato sullo scaffale e quello indicato dal codice a barre.

Eurospin dal 3 al 9 agosto 2020
Scatoletta da 160 g di tonno all’olio di oliva Athena € 4,49.
Passata di pomodoro Le Delizie del Sole d 1 Kg € 0,55.
Formaggio Grana Padano DOP stagionato 16 mesi € 8,99 al Kg.
Olio di semi di girasole Collina d’Oro da 5 l € 4,79.
2 pacchetti di caffè Jerez da 250 g € 1,99.
Aranciata Blues da 1,5 l € 0,49.
Lattina di birra Best Brau da mezzo litro € 0,49.
Rotolo di carta forno da 20 metri Sistema Casa € 1,29.
Vaschetta di gelato Dolciando da 1 Kg € 2,19.

Puntoé Market 27 luglio al 9 agosto 2020
Pasta Barilla da 500 g € 0,49.
2 confezioni da 20 fette di pancarrè Noi & Voi € 1.
Bevande Noi & Voi da 1,5 l € 0,50.
Confezione di 3 succhi La Doria da 200 ml € 0,55.
Burro Santa Lucia da 250 g € 1,79.
Confezione da 6 uova medie Aia € 0,89.
Confezione di 2 tubetti di dentifricio Durban’s da 75 ml € 1,09.

Lidl dal 3 al 9 agosto 2020
Anguria € 0,29 al Kg.
Mozzarella Merivio da 125 g € 0,44 (dal 6 agosto).
Aceto di vino bianco Acentino da 1 litro € 0.49.
Bottiglia da 1 litro di olio extra vergine di oliva Primadonna € 2,89.
750 g di caffè macinato Pellini (3 pacchetti da 250 g) € 4,79.
Confezione di 6 bottiglie di bibite all’arancia Siti da 1,5 l € 1,40.
1 Kg di yogurt Fior di latte Latteria € 1,19 (dal 7 agosto).
Confezione di 100 buste trasparenti A4 € 2,99.

Conad dal 5 al 16 agosto 2020
Bottiglia da 1 litro di olio extra vergine di oliva Mnini € 2,95.
Pisellini Primavera Findus da 750 g € 2,59.
Formaggio fresco Philadelphia da 250 g € 1,99
Fiordilatte Vallelata € 4,90 al Kg.
Confezione di 8 vasetti da 125 g di yogurt Vitasnella Danone € 1,98.
1 litro di latte parzialmente scremato microfiltrato Sterilgarda € 0,69.
Bottiglia da 1 l di olio extra vergine di oliva Desantis € 2,90.
Detersivo in polvere per lavatrice Dash da 106 misurini 6,890 Kg € 12,90.
Vecchio Amaro del Capo da 70 cl € 8,90.
Confezione di 6 bottiglie da 1,5 l di acqua Levissima € 1,80.
Anguria € 0,29 al Kg (dal 29 luglio al 4 agosto).
1 Kg di caffè macinato Mauro Original (4 pacchetti da 250 g) € 4,90 (dal 29 luglio al 4 agosto).
Orzo solubile Conad da 120 g € 0,99 (dal 29 luglio al 4 agosto).
Ricotta Centrali del latte di Calabria da 250 g € 1,08 (dal 29 luglio al 9 agosto).

Dok 29 luglio al 6 agosto 2020
2 pacchetti di caffè Hag da 250 g € 3,69.
2 pacchetti di caffè Saicaf classico da 250 g € 2,99.
Amaro Pugliese Fiume da 70 cl € 6,80.
Passata di pomodoro Dedicato da 690 g € 0,60.
Ricotta Santa Lucia Galbani da 250 g € 0,99.
Pisellini Primavera Findus da 750 g € 2,99.
1 litro di latte parzialmente scremato Parmalat € 0,75

Crai 30 luglio al 9 agosto 2020
Bottiglia da 1 litro di olio extra vergine di oliva Costa d’Oro € 2,90 (per i possessori della carta fedeltà).
Sorbettiera Sammontana da 1 Kg € 2,85 (per i possessori della carta fedeltà).
Burro Parmareggio da 200 g € 1,25.
Bibite San Benedetto da 1,5 l € 0,55.
6 tubetti di dentifricio Aquafresh da 75 ml € 4,50 (per i possessori della carta fedeltà). 

Salvatore Cutellé
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Come qualunque alimento anche la cioccolata non fa ingrassare, ma è quanta ne mangiamo a determinare quante kcal (e soprattutto quanti zuccheri ) stiamo assumendo.
Ad esempio 1 cucchiaino di nutella ha circa 80 kcal, ma un solo cucchiaino non può determinare un aumento di peso. Meglio, però, preferire la cioccolata fondente viste le tante proprietà del cacao.
La principale differenza tra cioccolato al latte e cioccolato fondente è proprio il maggior contenuto di cacao. Consiglio sempre ai miei pazienti 30 gr di cioccolata fondente dal 75%.
Quali sono le principali proprietà del cacao?
É in grado di prevenire una serie di disturbi: dall'ipertensione alla depressione, dalle patologie cardiovascolari all'insonnia. Inoltre è in grado di proteggere l'organismo dalle cosiddette malattie cardiometaboliche come il diabete di tipo 2 e il restringimento delle arterie. Ha, inoltre, proprietà afrodisiache e stimolanti e contiene antiossidanti che riducono gli effetti dello stress ossidativo. Infine contiene triptofano che é il precursore della serotonina che é un ormone che agisce come neurotrasmettitore controllando l'umore a livello cerebrale. Attenzione però a chi soffre di mal di testa perchè il suo contenuto di betafeniletilamina favorisce l'insorgenza di emicrania. Quindi, in conclusione, consiglio di consumare 30 gr di cioccolato fondente dal 75% al giorno.
Digita un messaggio...

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Spesso una causa di visita andrologica, specialmente nell'uomo di età intermedia, è legata alla comparsa del calo di desiderio, stanchezza psicofisica e ridotta performance erettile.
Al di là di componenti psicologiche o relazionali, che possono chiaramente influenzare la validità di un rapporto sessuale, spesso nell'età intermedia l'uomo va incontro a quella sindrome conosciuta con vari termini, ma che possiamo ancora individuare nel semplice termine di andropausa, il corrispettivo maschile della menopausa.
Per sincerarsi della presenza di questa problematica, l'andrologo e l'urologo devono innanzitutto chiedere al paziente l'esecuzione di un prelievo ematico per determinare la presenza e la quantità di alcuni ormoni, quali ad esempio: testosterone totale e libero, DHEA, Prolattina, TSH.
A questo punto si ha la possibilità di decidere se qualche livello ormonale è stato in grado di influenzare il desiderio e la libido e l’energia psicofisica dell'uomo.
Da un punto di vista terapeutico esistono oggigiorno varie possibilità: si può passare dalla medicina integrativa e nutraceutica con molecole tonico-adattogene che spaziano dal tribulus terrestris al fieno greco la Yoimbina fino alla Maca delle Ande, come anche l'uso di ormoni bioidentici, argomento molto interessante che svilupperemo senz'altro in un prossimo blog per arrivare alla classica ma validissima terapia sostitutiva ormonale.
Il recupero e la normalizzazione dei livelli di testosterone portano l'uomo a una regolarizzazione dei suoi ritmi di recupero delle condizioni psicofisiche con aumento del desiderio della libido e, quindi, un miglioramento della propria vita sessuale.

_____________________

Il dottor Andrea Militello
visita una volta al mese in Calabria: Cosenza e Acri.
Per info: 339 1408270

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Ingredienti per 4 persone
4 fette di pesce spada
1 spicchio di aglio
4 pomodori maturi
3 cucchiai di olio extra vergine di oliva
1 cucchiaio di capperi
100 g. di olive taggiasche
Sale q.b.
Origano q.b.

Preparazione
Lavate i pomodori, togliete la pelle e tagliateli a pezzetti. In una padella mettete l’olio, fate rosolare leggermente l’aglio, aggiungete i pomodori, il sale e lasciate cuocere per circa 5 minuti. Dopo aggiungete le olive, i capperi, le fette di pesce spada e fatele cuocere per circa 15 minuti.
Infine cospargete di origano le fette di pesce e servite. 

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Ingredienti
320 g di pennette rigate
4 pomodori maturi
3 cucchiai di olio extra vergine di oliva
4 cucchiai di mollica di pane
6 foglie di basilico
2 cucchiai di parmigiano
Sale q.

Preparazione
Lavate i pomodori, togliete la pelle, tagliateli a pezzetti, metteteli in una padella, aggiungete il sale e lasciateli cuocere per circa 15 minuti. Lavate le foglie di basilico, asciugatele, mettetele in un mixer e fatele tritare insieme alla mollica di pane. A cottura ultimata dei pomodori, aggiungete questo trito, l’olio, amalgamate bene e lasciate insaporire per circa 1 minuto.
Nel frattempo, fate cuocere le pennette in abbonante acqua salata. Infine scolate la pasta, versatela nella padella insieme ai pomodori, al trito di mollica e basilico, aggiungete il parmigiano, mescolate e servite. 

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Questo minerale è un componente fondamentale dell'emoglobina, la proteina che trasporta l'ossigeno dai polmoni al resto del corpo, e della mioglobina, la proteina che rifornisce di ossigeno i muscoli.
Se la carenza di ferro è bassa è possibile migliorare semplicemente tramite l'alimentazione, anche se il ferro presente nel cibo è, purtroppo, poco assimilabile vista la sua forma chimica. In casi particolari si ricorre agli integratori e nei casi più gravi alle flebo.
Gli alimenti che contengono più ferro assimilabile sono quelli di origine animale tipo carne, fegato, frattaglie, pesce, uova.
Come si fa ad ottenere più ferro dai legumi, dai vegetali e dalla carne?
Aggiungi un cucchiaio di succo di limone nell'acqua di ammollo dei legumi: aumenterai l'assorbimento del ferro contenuto in questi alimenti.
Tutto merito della vitamina C contenuta nel limone che favorisce proprio l'assorbimento di questo prezioso minerale.
Per questo anche una spremuta di limone sui tuoi contorni di verdure o sulla carne è un toccasana, perchè ti consente di aumentare la disponibilità del ferro.

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Ingredienti per 4 persone
320 g di pennette rigate
4 cucchiai di olio extra vergine di oliva
1 spicchio di aglio
4 cuori di carciofi
1 cipollotto
½ bicchiere di birra
500 g di passata di pomodoro
Sale q.b.
Prezzemolo q.b.

Preparazione
Togliete le foglie più dure dei carciofi, tagliate le punte, divideteli a metà, eliminate la barbetta centrale e tagliateli a spicchi. Fate rosolare leggermente nell’olio lo spicchio di aglio, aggiungete i carciofi, fateli insaporire per qualche minuto, mettete il sale, dopo copriteli con l’acqua e lasciateli cuocere per circa 15 minuti.
Nel frattempo fate appassire nell’olio il cipollotto tritato, versate la birra, lasciate sfumare, aggiungete la passata di pomodoro e lasciate cuocere per circa 10-15 minuti. Dopo unite i carciofi, il sale e fate proseguire la cottura per circa altri 10 minuti.
Fate cuocere le pennette in abbondante acqua salata, scolatele al dente, conditele con la salsa ai carciofi, cospargete di prezzemolo tritato e servite. 

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Vi proponiamo una selezione delle offerte dei vari supermercati. Noi non possiamo provare i prodotti per cui non possiamo esprimere un giudizio sulla loro qualità. Riportiamo solo i prezzi convenienti.
Le notizie qui riportate sono prese dai cataloghi, dai volantini, dai manifesti e da altre informazioni pubblicitarie dei supermercati della Calabria, particolarmente di quelli della zona di Cosenza.
Non possiamo garantire la mancanza di errori di stampa e di trascrizione. Qui potrebbero esserci degli errori, per cui controllate sempre i prezzi dei prodotti sullo scaffale. Ed anche alla cassa al momento di pagare, poiché potrebbero esservi pure delle discrepanze tra il prezzo indicato sullo scaffale e quello indicato dal codice a barre.

Da notare in questa selezione la confezione da 200 tovaglioli monovelo Wow a € 0,85 (in vendita nei negozi Quadrifoglio dal 15 al 31 luglio 2020), e quella da 400 tovaglioli Vit a € 1,95 (in vendita da Ipercoop dal 17 al 28 luglio 2020), e perché sulla confezione c’è scritto il numero di tovaglioli contenuti, che molte marche rifiutano di scrivere, per cui si compra un pacco di tovaglioli senza sapere quanti ne contiene. Quelli Wow, oltre ad evere sulla confezione il numero di tovaglioli contenuti (che molti non scrivono) hanno anche il peso: 400 grammi. Il prezzo è per entrambi molto conveniente.


Eurospin dal 20 luglio al 20 agosto 2020.
Confezione di 8 vasetti da 125 g di yogurt Pascoli Italiani € 1,79.
Yogurt intero Pascoli Italiani da 1 Kg € 1,79.
Vino Sangiovese / Trebbiano IGT da 1 litro € 0,99.
Chinotto Blues da 1 litro € 0,39.

Puntoé Plus dal 13 al 26 luglio 2020.
Succhi di frutta La Doria da 1,5 l € 0.99.
Mozzarella Fior di Dolcezza da 300 g € 1,49.
Mortadella Leoncini € 0,59 l’etto.
Rotolo di alluminio da 8 metri Optimo € 0,50.
3 dentifrici Aquafresh da 75 ml € 2,19.

Quadrifoglio dal 15 al 31 luglio 2020.
Confezione da 200 tovaglioli monovelo Wow € 0,85.
1 litro di detersivo liquido per piatti Svelto € 0,89.
Dentifricio Colgate da 100 ml € 0,79.
Rotolo di pellicola da 20 m € 0,50.
Rotolo di alluminio da 20 metri € 1,29.
Rotolo di carta forno da 8 metri € 0,79.

ILS dal 15 al 27 luglio 2020.
Vaschetta di gelato Abituè da 1 Kg € 1,89.
Melone giallo € 0,49 al Kg.
8 scatolette da 80 g di tonno all’olio di oliva Mare Aperto € 4,49.
Pasta Divella da 1 Kg € 0,69.
Farina Barilla da 1 Kg tipo “00” € 0,59.
Bibite San Benedetto da 1,5 l € 0,50.
Formaggio Maasdammer € 5,90 al Kg.
Formaggio Valgrana stagionato 15 mesi € 7,90 al Kg.
Ricotta Calabrialatte da 250 g € 0,99.
Burro Parmareggio da 100 g € 0,79.
Dentifricio Colgate da 100 ml € 0,79.

Interspar Iperspar dal 16 al 26 luglio 2020.
1 litro di latte parzialmente scremato Parmalat € 0,69 (per i possessori della carta fedeltà).
Bottiglia da 1 l di olio extra vergine di oliva Desantis € 2,50 (per i possessori della carta fedeltà).
Confezione di 6 bottiglie da 1,5 l di acqua naturale Levissima € 1,56 (per i possessori della carta fedeltà).
Pasta Divella da 1 Kg € 0,75.
2 pacchetti di caffè Guglielmo da 250 g € 2,99.
Confezione di 4 pacchetti da 250 g di caffè Kimbo € 6,59.
Biscotti frollini Despar da 800 g € 1,39 (per i possessori della carta fedeltà).
Ricotta Centrali del latte di Calabria da 250 g € 0,99.
Burro Despar da 250 g € 1,49.
Provoletta Topolino Soresina da 930 g € 4,99.
Formaggio Grana Padano Riserva stagionato 20 mesi € 0,99 l’etto.
Vaschetta di gelato Motta da 1,5 Kg € 2,99.
3 flaconi di detersivo liquido per piatti Svelto da 1 l € 2,97.

Conad dal 22 luglio a 2 agosto 2020.
Orzoro solubile da 120 g € 0,87.
Ricotta Santa Lucia Galbani da 450 g € 1,39.
Mortadella Suprema Fiorucci da 760 g € 3,75.
Thè San Benedetto in bottiglia da 1,5 l € 0.55.
Vini frizzanti IGT Solegro da 75 cl € 0,97.
1 litro di latte parzialmente scremato Granarolo € 0,65.
Provola Frescolatte da 1 Kg € 4,69.
Olio di semi di girasole Desantis da 1 l € 0,74.
Bottiglia da 1 l di olio extra vergine di oliva Carapelli € 2,99.
Pasta Barilla da 500 g € 0,49.
1 litro di detersivo liquido per piatti Svelto € 1

Ipercoop dal 17 al 28 luglio 2020.
Valigetta da 4 litri di latte parzialmente scremato Polenghi € 1 (con 30 € di spesa).
2 pacchetti di caffè Guglielmo da 250 g € 2,98.
Pasta Barilla da 1 Gg € 0,99.
Invernizzi Mozarì da 300 g € 1,49.
Rotolo di carta forno Optimo da 6 metri € 0,50.
Olio di semi di girasole Belvedere da 1 l € 0,99.
Candeggina Ace da 4 l € 1,90.
Confezione da 400 tovaglioli monovelo Vit € 1,95.
Confezione di 6 coltelli a punta tonda € 2,79.

Lidl dal 20 al 26 luglio 2020.
2 bottiglie da 1,75 l di Coca-Cola € 2,39.
Bottiglia da 1 l di olio extra vergine di oliva Sagra € 2,99.
Anguria baby € 0,55 al Kg.
Mortadella Salumeo da 500 g € 1,79 (dal 23 luglio).
Ricotta Granarolo da 450 g € 1,29.
Confezione di 8 vasetti da 125 g di yogurt Granarolo € 1,85.
Tortiglioni Barilla da 1 Kg € 0,89.
2 pacchetti di caffè Kimbo da 250 g € 2,85.
Nettare di pesca Solevita da 1 litro € 0,59.
Confezione di 6 succhi di pera Solevita da 200 ml € 0,79.
San Benedetto Allegra da 1,5 l € 0,49.
4 flaconi di detersivo liquido per piatti Nelsen da 0,90 l € 3,29.
Passata di pomodoro Italiamo da 700 g € 0,59.
Biscotti Relaforno da 500 g € 1,29.
4 batterie ricaricabili stilo o ministilo Tronic € 3,99 (dal 23 luglio).
Emmental bavarese da 400 g € 1,39 (dal 24 luglio). 

Ipercoop dal 17 al 28 luglio 2020.
Valigetta da 4 litri di latte parzialmente scremato Polenghi € 1 (con 30 € di spesa).

 

 

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Avete mai sentito parlare del "circolo vizioso dello zucchero"? Ecco perchè è difficile smettere di mangiare i dolci o la cioccolata perchè lo zucchero crea dipendenza, una dipendenza 8 volte maggiore rispetto ad eroina e cocaina.
Cosa si può fare per dolcificare evitanto di assumere lo zucchero? È possibile usare dolcificanti naturali come la Stevia o l'Eritritolo. I Polioli, o Polialcoli, SONO DOLCIFICANTI NATURALI e rappresentano un'alternativa interessante al classico zucchero da tavola, poiché forniscono nella maggior parte dei casi meno calorie per grammo, non promuovono la carie e non sono associati ad un'elevata risposta di glucosio nel sangue quindi possono essere usati tranquillamente anche dai diabetici. Un consumo eccessivo di alimenti contenenti Polioli può avere però effetti lassativi. L'Eritritolo è un poliolo a 4 atomi di Carbonio presente naturalmente nella frutta ed estratto attraverso processi di fermentazione batterica. La sigla di riferimento che spesso troviamo nelle etichette alimentari è E 968. Il suo apporto calorico è prossimo allo 0 (0,2 Kcal per grammo) e il potere dolcificante si avvicina molto a quello dello zucchero (60-80%). Al Contrario di altri polioli, come per esempio lo xilitolo, non ha alcun retrogusto e viene assorbito dal piccolo intestino al 90% senza accumularsi. Proprio per questo motivo l'Eritritolo è L'UNICO POLIOLO CHE NON HA EFFETTI LASSATIVI se non oltre i 50 gr in un'unica dose. L'eritritolo è molto versatile nella preparazione di dolci lievitati, creme, e gelati. Nella frolla tende a indurire dopo la cottura, a meno che non si utilizzi metà dose rendendolo al velo. Nelle marmellate viene utilizzato a livello industriale e ne abbatte notevolmente il contenuto di zuccheri e di calorie. L'Eritritolo si può trovare nelle farmacie, nelle erboristerie, nei siti di acquisto on-line, ma anche al supermercato nel reparto dolcificanti. Qui però spesso è in confezioni aromatizzate con la Stevia, il gusto, quindi rimane più aromatico e non sempre piace.

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Ingredienti per 4 persone
3 melanzane
3 uova
80 g di parmigiano grattugiato
1 ciuffo di basilico
1 spicchio di aglio
Sale q.b.
Olio di semi di arachide q.b.

Preparazione
Lavate le melanzane, tagliatele a spicchi e fateli lessare nell’acqua bollente salata per circa 10 minuti. Dopo scolateli e fateli sgocciolare bene. Nel frattempo lavate il basilico e tritatelo insieme allo spicchio di aglio. Preparate la pastella con le uova, il parmigiano grattugiato, il sale, l’aglio, il basilico, immergete gli spicchi di melanzane e infine fateli friggere in abbondante olio caldo. A cottura ultimata adagiate le melanzane sulla carta assorbente da cucina e servitele calde. 

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Ingredienti per 4 persone
320 g di pennette rigate
3 pomodori Belmonte
1 cipollotto
3 o 4 cucchiai di olio extra vergine
1 mazzetto di basilico
Sale q.b

Preparazione
Lavate i pomodori, tagliateli a dadini e metteteli in una insalatiera. Fate appassire leggermente il cipollotto tritato nell’olio, aggiungete il basilico e lasciate insaporire per circa 1 minuto.
Nel frattempo fate cuocere la pasta in abbondante acqua salata. A cottura ultimata scolate le pennette, mettetele nell’insalatiera sopra i pomodori precedentemente tagliati, versate sopra il cipollotto appassito nell’olio con il basilico, amalgamate bene e servite. 

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Vi proponiamo una selezione delle offerte dei vari supermercati. Noi non possiamo provare i prodotti per cui non possiamo esprimere un giudizio sulla loro qualità. Riportiamo solo i prezzi convenienti.
Le notizie qui riportate sono prese dai cataloghi, dai volantini, dai manifesti e da altre informazioni pubblicitarie dei supermercati della Calabria, particolarmente di quelli della zona di Cosenza.
Non possiamo garantire la mancanza di errori di stampa e di trascrizione. Qui potrebbero esserci degli errori, per cui controllate sempre i prezzi dei prodotti sullo scaffale. Ed anche alla cassa al momento di pagare, poiché potrebbero esservi pure delle discrepanze tra il prezzo indicato sullo scaffale e quello indicato dal codice a barre.

Interspar, Iperspar dal 6 al 15 luglio 2020
2 bottiglie da 1,35 l di Coca-Cola € 1,99 (per i possessori della carta fedeltà).
Formaggio Parmigiano Reggiano stagionato 24 mesi € 9,90 al Kg.
Valigetta da 4 litri di latte parzialmente scremato Parmalat € 2,64.
Merendine Trancino Mulino bianco da 792 g € 2,49.
Bottiglia da 1 l di olio extra vergine di oliva Sapio € 2,89.
Confezione di 4 pacchetti da 250 g di caffè Lavazza Suerte € 4,99.
Confezione di 4 pacchetti da 250 g di caffè Guglielmo € 6,49.
Formaggio olandese Maasdammer € 0,59 all’etto.
Anguria € 0,39 al Kg.
Sorbettiera Sammontana da 1 Kg € 2,69.
Confezione da 400 tovaglioli monovelo Foxy tuttidì € 1,89.
Confezione di 12 rotoli di carta igienica Scotonelle € 2,99.

DIPER dall’1 al 14 luglio 2020
1 litro di latte parzialmente scremato Parmalat € 0,65.
Confezione di 3 succhi di frutta Yoga da 200 ml € 0,79.
Passata pomodorissimo Santa Rosa da 700 g € 0,56.
Biscotti classici Mulino Bianco da 400 g € 1,25 con in omaggio una confezione di tarallucci.
Formaggio Gouda € 5,90 al Kg.
Confezione di 8 vasetti da 125 g di yogurt Parmalat € 1,99.
Pasta Barilla da 500 g € 0,55.
Confezione di 4 lattine da 80 g di tonno all’olio di oliva Mareblu € 2,59.
2 pacchetti di Caffè Mauro da 250 g € 2,89.

Carrefour Market dal 15 al 27 luglio 2020
Confezione da 300g di mozzarelle Centrali del latte di Calabria € 1,49 (per i possessori della carta fedeltà).
Formaggio Grana Padano € 6,90 al Kg.
Melone giallo € 0,49 al Kg.
Passata di pomodoro Granoro da 690 g € 0,59.
3 scatolette da 80 g di tonno all’olio di oliva Mare Aperto € 1,99.
2 pacchetti di caffè Lavazza da 250 g € 2,99.
1 litro di latte parzialmente scremato Polenghi € 0,59.
The in bottiglia da 1,5 l San Benedetto € 0,59.
Lattina di birra da 50 cl Carl Theodor € 0,50.
Ricotta Calabria Latte da 250 g € 0,99.
Yogurt Muller da 500 g € 1.
Confezione di 8 vasetti da 125 g di yogurt Milk € 1,99.
Candeggina Ace da 5 l € 2,49.

Conté dal 6 al 15 luglio 2020
Pasta Amato da 500g € 0,45.
Filatino Prealpi da 1 KG € 4,90.
Ricotta Calabria Latte da 250 g € 0,99.
Bottiglia da 1 l di olio extra vergine di oliva Noi & Voi € 2,99.
Confezione di 10 rotoli di carta igienica Corona € 0,99.
2 pacchetti da 250 g di caffè Aiello € 3,49.
1 litro di latte parzialmente scremato Parmalat € 0,69.
Biscotti Mulino Bianco vari tipi € 2,39.

Lidl dal 13 al 19 luglio 2020
3 confezioni da 200 g di mozzarelle Merivio € 2,58.
3 aranciate Freeway da 1,5 l € 1,18.
4 bottiglie di passata di pomodoro biologica Italiamo da 690g € 2,37.
Bottiglia da 1 l di olio extra vergine di oliva Primadonna € 2,89.
Coca-Cola da 1,75 l € 1,29.
2 pacchetti di caffè Lavazza Suerte da 250 g € 2,89.
Yogurt Latteria da 150 g € 0,22.
Bottiglia di acqua minerale naturale Saguaro da 2 litri € 0,17.
Bibite gassate Siti da 1,5 l € 0,35.
Pasta Combino da 1 Kg € 0,59.
Ricotta fresca Milbona da 250 g € 0,55.
Presa multipla con interruttore € 3,99.

MD dal 9 al 19 luglio 2020
Anguria € 0,29 al Kg.
Mozzarelle Reggia da 250g € 0,99.
Yogurt Malga Paradiso da 150 g € 0,17.
Confezione di 3 lattine da 80 g di tonno all’olio di oliva Poseidon € 1,69.
Bottiglia da 3 l di olio extra vergine di oliva € 7,99.
Biscotti petit Le Bon da 532 g € 0,85.
Acqua Sant’Anna da 2 l € 0,29.
Banane € 0,89 al Kg (dal 18 al 19 luglio).

Conad dal 9 al 18 luglio 2020
Confezione di 8 vasetti da 125 g di yogurt Yomo € 1,89.
1 litro di latte parzialmente scremato Parmalat € 0,65.
Sottilette classiche da 200 g € 0,98.
Formaggio Galbanino da 930 g € 5,98.
Confezione di 4 lattine da 80 g di tonno all’olio di oliva Nostromo € 2,45.
Biscotti Gocciole Pavesi € 1,45.
Confezione di 2 pacchetti da 250 g di caffè Lavazza € 2,95.
Bibite San Benedetto da 1,5 l € 0,45.
Vino Castellino da 1 l € 1.
4 bottiglie di Pepsi da 1,5 l € 2,89.
Confezione di 6 bottiglie di acqua Sant’Anna da 1,5 l € 1,68.
Candeggina Ace da 5 l € 1,89.
Mozzarelle Natura sincera da 400 g € 1,99.
Passata al vapore Valfruta 700 g € 0.65.
Bottiglia da 1 l di olio extra vergine di oliva Desantis € 2,75.
Rotolo di alluminio da 32 metri Conad € 1,75.

Eurospin dal 9 al 19 luglio 2020
Mozzarelle Fior di Latte Pascoli Italiani da 200 g € 0,99.
Emmental bavarese Land a 400 g € 1,79.
Formaggio dolce a pasta filata Land da 300 g € 1,19.
Passata rustica da 680 g € 0,55.
Tonno all’olio di oliva Ondina da 160 g € 0,99.
Caffè decaffeinato Jerez da 250 g € 1,39.
Caffè Cuor d’Aroma Jerez da 250 g € 1,19.
Confezione di 6 succhi di frutta Puertosol da 200 ml € 0,79.
Confezione da 250 tovaglioli monovelo Soft Dream € 1,19.
Anguria € 0,29 al Kg Kg (dal 18 al 19 luglio).
Formaggio Grana Padano da 300 g €2,29 (dal 18 al 19 luglio).
Pan Bauletto 3 Mulini da 400 g € 0,48 (dal 18 al 19 luglio).

Salvatore Cutellé
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

La teoria del "tutto e subito" è una teoria che ha sempre incuriosito, soprattutto nel mondo del dimagrimento. Da tanti anni, diverse multinazionali, propongono pasti sostitutivi promettendo risultati miracolosi. In realtà non è il pasto sostitutivo che determina la perdita di peso ma il deficit calorico giornaliero raggiunto tra il pasto sostitutivo ed il resto dell'alimentazione.
Se elaborariamo un piano ipocalorico-equilibrato ad un paziente ,senza l'ausilio di integratori, il paziente dimagrirà poichè le kcal giornaliere sono inferiori al fabbisogno giornaliero. Quindi non è il pasto sostitutivo a determinare la perdita di peso.
Diffidate da chi non è competente in materia, da chi vuole vendervi pasti sostitutivi,bustine e bibitoni poichè NON SONO NECESSARI per il dimagrimento. Affidatevi a professionisti del settore ma anche qui state molto attenti perchè molti colleghi,PURTROPPO, utilizzano nei loro percorsi integratori, bustine e pasti sostitutivi che non fanno certamente ingrassare i pazienti, ma servono ad "ingrassare" i loro portafogli.
Viva la dieta mediterranea, viva la sana e corretta alimentazione. Perchè mangiare bene si può.... basta volerlo!

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Il diabete mellito di tipo 2 (T2DM) è una minaccia per la salute pubblica.
Gli uomini con T2DM mostrano spesso ipogonadismo, ossia una ridotta attività testicolare con conseguente infertilità e bassi livelli di testosterone.
In questo studio gli autori hanno valutato se la terapia con testosterone (TTh) negli uomini con ipogonadismo e T2DM migliora il controllo glicemico, la sensibilità all'insulina e si traduce in remissione di T2DM.
Materiale e metodi: 356 uomini con testosterone totale (T) ≤12,1 nmol / L (350 ng / dL) e sintomi di ipogonadismo sono stati inclusi nello studio e osservati per 11 anni. Tutti i pazienti hanno ricevuto un trattamento standard per il diabete. 178 uomini hanno inoltre ricevuto T undecanoato parenterale 1000 mg ogni 12 settimane dopo un intervallo iniziale di 6 settimane. 178 uomini ipogonadici che hanno optato per il TTh hanno servito come gruppo di controllo.
Risultati: gli uomini con ipogonadismo e T2DM trattati con T hanno avuto significative riduzioni progressive e sostenute di glucosio a digiuno, HbA1c e insulina a digiuno durante il periodo di trattamento.
Nel gruppo di controllo, il glucosio a digiuno, l'HbA1c e l'insulina a digiuno sono aumentati. Il 34,3% degli uomini trattati con T ha raggiunto la remissione del diabete e il 46,6% dei pazienti ha raggiunto una normale regolazione del glucosio. L'83,1% del gruppo trattato con T ha raggiunto l'obiettivo HbA1c del 6,5%, il 90% ha raggiunto l'obiettivo HbA1c del 7,0%. Al contrario, nel gruppo di controllo non è stata osservata remissione del diabete o riduzione dei livelli di glucosio o HbA1c. Ci sono stati meno decessi, infarti del miocardio, ictus e complicanze diabetiche nel gruppo trattato con T.
Conclusioni: il TTh a lungo termine negli uomini con T2DM e ipogonadismo migliora il controllo glicemico e la resistenza all'insulina.
La remissione del diabete si è verificata in un terzo dei pazienti.
La terapia sostitutiva con testosterone è potenzialmente una nuova terapia aggiuntiva per gli uomini con T2DM e ipogonadismo.

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Da molto tempo, critici letterari famosi si confrontano sul tema del pessimismo di Giacomo Leopardi, se fosse autentico sino in fondo e non, invece, l'effetto di un matto amore, forte suo malgrado, per la vita e le sue speranze disilluse. Allo stesso modo emerge l'interrogativo sul suo sentimento religioso, ma, una perlustrazione integrale dell'opera leopardiana darà esiti impensati, perché il poeta più volte esalta la figura della Madonna e la invoca. Infatti, un argomento poco conosciuto, nonostante la popolarità del più grande poeta italiano dell'Ottocento, è il tenero, sorprendente legame intimo, che non diminuì mai, con la Vergine Maria.
Un legame nato al Santuario di Loreto (Ancona), dove Giacomo, dalla vicina Recanati andò più volte, fin da bambino, soprattutto condotto dal padre Monaldo, appassionato del mistero della traslazione della dimora di Maria, sulla quale condusse studi minuziosi e prolungati. Secondo la tradizione, la Santa Casa di Nazareth, il 10 dicembre 1294, era stata trasportata sul colle di Loreto. In quel luogo a lui così caro, il poeta porterà anche l'amico e scrittore Pietro Giordani, quando, nel settembre 1818, dopo i primi scambi epistolari, ottenne di poterlo ospitare nella casa paterna.
Il 23 novembre 1825, ventisettenne,il poeta scrisse una preghiera alla Madonna per la sorella Paolina: "A Maria. E' vero che siamo tutti malvagi, ma non ne godiamo, siamo tanto infelici. E' vero che questa vita e questi mali sono brevi e nulli, ma noi pure siam piccoli e ci riescono lunghissimi e insopportabili. Tu che sei già grande e sicura, abbi pietà di tante miserie".
Certamente, nello scrivere questa preghiera avrà ripensato ai momenti di raccoglimento che condivise da piccolo, con Paolina, davanti al dipinto della Madonna Consolatrice degli afflitti, che dominava nella cappella gentilizia dei conti Leopardi.
Il poeta, inoltre, lasciò altre due preghiere dedicate alla Madonna. La prima è l'invocazione contenuta nel quinto canto del poemetto in terzine dantesche, "Appressamento della morte", scritto nel dicembre 1816, a 18 anni: "O Vergin Diva, se prosteso mai / caddi in membrarti, a questo mondo basso / se mai ti dissi Madre e se t'amai, / deh tu soccorri lo spirito lasso / quando de l'ore udrà l'ultimo suono, / deh tu m'aita ne l'orrendo passo". Il richiamo a Dante, quindi, non si limitò alla metrica, perché la conclusione, proprio come nella "Divina Commedia", si incentrava su un'invocazione alla Santa Vergine. Giacomo invoca la Madonna perché possa soccorrerlo nell'ora della morte, un impeto del cuore che esprime anche negli abbozzi degli "Inni cristiani", progettati e mai attuati da Leopardi nell'estate del 1819.
Il critico letterario Giovanni Getto l'ha commentata così:"Sono poche righe, ma di una pienezza e di una sincerità tali da farne una preghiera unica, quale non è dato di trovare facilmente nella letteratura di devozione". Una invocazione che invita a pregare.
La seconda preghiera ,poco conosciuta, è "Alla Regina degli angeli e dei fiori": "Lodiamo la Vergine bellissima, / tutta purissima,il cui celeste candore / macchia giammai offuscò. / Lodiamo la Vergine che per la sua / purezza fu eletta ad essere madre / del Divin Salvatore. / Tutto a Lei dobbiamo, giacché per Lei / ci furono aperte le porte del cielo / e l'infernale serpente, nostro nemico, / venne conquiso. La Vergine di Nazaret / ci ha salvati, e qual gratitudine dovremmo / mai a sì nobile e gentile Signora? / Forse vi sarà fra le creature, / creatura più bella che la somigli / per bellezza e candore? / ...Noi con più confidenza ci appresseremo / a Lei per pregarla di tutto cuore che vegli / su di noi, che c'indirizzi pel retto sentiero / della virtù. Sì, arda il cuor nostro di amore / per sì cara fanciulla, / la quale è pur nostra madre...".
E, prima di morire (14 giugno 1837), nonostante precedentemente avesse detto di non credere a nulla, Giacomo si confessò e volle ricevere l'unzione degli infermi. 

Giuseppe Pizzuti, docente

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Ingredienti per 4 persone
300 g di gambi di sedano
1 bicchiere di acqua frizzante
5 cucchiai di farina
3 cucchiai di parmigiano
3 cucchiai di pecorino
Sale q.b.
Olio di arachidi

Preparazione
Lavate i gambi di sedano, tagliateli a pezzettini e fateli sbollentare per 5 minuti nell’acqua bollente salata, dopo scolateli e lasciateli raffreddare.
In una terrina mettete la farina e l’acqua frizzante, fredda, amalgamate bene e poi aggiungete l’uovo, il sale, il parmigiano, il pecorino, mescolate e lasciate riposare la pastella ottenuta per circa 30 minuti in frigo. Dopo aggiungete alla pastella i gambi di sedano e amalgamate bene. In una padella fate scaldare abbondante olio e ponete il composto aiutandovi con un cucchiaio. Lasciate che le frittelle friggano da entrambe le parti. A cottura ultimata adagiate le frittelle in un piatto rivestito di carta assorbente. Servite le frittelle calde. 

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

ROGLIANO - Bob Dylan (secondo nome anagrafico di Robert Allen Zimmerman), oltre ad aver creato la figura del cantautore contemporaneo, è un compositore, musicista e poeta statunitense. E' diventato una delle più importanti figure a livello mondiale in campo musicale, in quello della cultura di massa e in quello della letteratura. Nel 2016 gli è stato conferito anche il Premio Nobel per la letteratura con la seguente motivazione: "per aver creato nuove espressioni poetiche all'interno della grande tradizione della canzone americana".
Nella sua autobiografia, Bob Dylan rivela di aver avuto un "sicilian father", di cui non è mai stata ricostruita la vicenda. La storia è raccontata nell'ultimo libro dello stimato scrittore e giornalista Luigi Michele Perri, "Il padre calabrese di Bob Dylan", che ci svela l'identità. Si tratta di un emigrato calabrese, Michele (Mike) Porco di Domanico (piccolo centro in provincia di Cosenza), che ebbe un ruolo determinante per gli inizi della carriera del folksinger statunitense. L'emigrato domanichese era il titolare del "Garde's Folk City", un bar ristorante al centro del Greenwich Village di New York, che divenne ben presto punto di riferimento dei più famosi esponenti della "beat generation". Infatti, Robert Shelton, il primo critico musicale del quotidiano "New York Times", consigliò al proprietario di creare una ribalta per folksingers esordienti. Nel gennaio del 1961, Bob si trasferì a New York e iniziò a girare i locali del Greenwich Village. Chiese a Mike Porco di potersi esibire nel suo locale, fu accontentato e riscosse successo (febbraio 1961). Per un contratto, però, era necessaria la tessera sindacale. E un dipendente della Musicians Union, poiché Bob era ancora minorenne, disse che era necessaria la firma del padre. Bob rispose di essere solo al mondo e, così, l'emigrato domanichese firmò come tutore.
In quel periodo, in un altro famoso locale, il "Club 845", nel Bronx, gestito dai fratelli Bastone, emigrati calabresi di Carolei, esordirono Louis Armstrong ed Ella Fitzgerald. Insomma, in questi due locali, mossero i primi passi alcuni tra gli interpreti più rappresentativi del panorama musicale americano.
Il libro sarà presentato, il prossimo 24 agosto, alla rassegna letteraria "Incontri Silani. Letture ad alta quota" di Camigliatello.
Giuseppe Pizzuti, docente 

Premium Sabatum

Meteo

Rogliano Italy Showers, 22 °C
Current Conditions
Sunrise: 6:03 am   |   Sunset: 7:57 pm
65%     6.0 km/h     919.000 bar
Forecast
Sab Low: 12 °C High: 25 °C
Dom Low: 15 °C High: 26 °C
Lun Low: 15 °C High: 25 °C
Mar Low: 15 °C High: 25 °C
Mer Low: 17 °C High: 25 °C
Gio Low: 17 °C High: 27 °C
Ven Low: 18 °C High: 27 °C
Sab Low: 17 °C High: 27 °C
Dom Low: 18 °C High: 27 °C
Lun Low: 17 °C High: 27 °C

Photo Gallery