Emergenza covid-19/L'amministrazione comunale dice no all'ordinanza del presidente Santelli: «ROGLIANO NON APRE!»

Attualità e Società
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

La compagine civica, guidata dal primo cittadino Giovanni Altomare, si dissocia "dall'improvvisa" ordinanza numero 37 emanata del presidente della Regione Calabria, che - scrive -"Contrasta con il decreto del Governo dello scorso 28 aprile". Ecco la nota integrale dell'amministrazione pubblicata sulla pagina facebook del Comune:

Avviso alla cittadinanza.
"Si avvisano tutti i cittadini che, in seguito alla improvvisa pubblicazione dell’ordinanza n. 37 del Presidente della Regione Calabria, in contrasto con il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 28 aprile, sul territorio comunale, fino a nuove ed ulteriori comunicazioni, sono valide le disposizioni del suddetto Decreto che regolano le aperture delle attività commerciali.
Pertanto, non è concessa l’apertura di attività come bar, ristoranti e/o altre, seppure all’aperto e nel rispetto delle normative igienico-sanitarie atte a limitare il contagio dal COVID19.
Questo per evitare di vanificare gli sforzi ed i sacrifici fatti, nelle settimane scorse, dalla comunità roglianese nell’arginare il contagio dal virus e per la tutela della salute e dell’incolumità pubblica.
Grazie per la collaborazione a tutti i cittadini".