di Nicoletta Toselli


Il più importante e partecipato evento al mondo dedicato alla sensibilizzazione per la tutela e la protezione dell’ambiente, si terrà anche a Praia a Mare, organizzato dall’Amministrazione Comunale e dall’Associazione Plastic Free ODV e verrà svolto in modalità online coinvolgendo le scuole primarie e secondarie del locale Istituto Comprensivo.

Leggi tutto...

 

Parte dalla Calabria un’ importante iniziativa: si è costituito il CNTS VOCE (comitato nazionale tecnico-scientifico della voce) di cui fanno parte artisti e professionisti per l’inserimento dell’uso della voce come strumento e come materia d’insegnamento nelle scuole di ogni ordine e grado.

 

Da un’idea della soprano Rosa Antonucci, coadiuvata dal prof. Carlo Fanelli del Dams (Università della Calabria) e dalla prof. Gabriella Corcione de “I licei Tommaso Campanella” è stato redatto un documento per la presentazione della proposta agli organi istituzionali competenti.

La voce è uno dei principali strumenti con il quale l’uomo realizza la comunicazione, trasmettendo idee, emozioni, sentimenti, personalità, sono ciò che ci contraddistingue, che ci presenta agli altri e che esprime i nostri stati d’animo: è lo specchio di noi stessi.

La giornata mondiale della voce si celebra ogni anno il 16 aprile. Un giornata che ha lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica sulle alterazioni anche lievi della voce e dell’organo vocale che possono essere il segno precoce di patologie più complesse.

Rosa Antonuccio, madre e artista, un connubio non sempre facile da coniugare con la sua passione per il canto, ha dichiarato: “ Il CNTS VOCE (comitato nazionale tecnico-scientifico della voce) si sta costituendo con lo scopo di dare il giusto valore alla Voce in quanto strumento, nella scuola dell'obbligo. La scuola italiana, se non nei licei musicali (e poi nei conservatori) è totalmente priva di professionisti della VOCE.

E’ nella Scuola Primaria e in quella secondaria di PRIMO GRADO, soprattutto in quest'ultima citata, dove si trovano le voci più delicate e fragili del percorso umano, quelle che affrontano la muta vocale e che si trovano troppo spesso ad affrontare estenuanti prove per saggi e concerti vari, senza un’adeguata guida, con conseguenti oggettivi rischi per la loro salute.

Il comitato si prefigge di poter istituire al più presto l’ORA DI EDUCAZIONE VOCALE per tutti gli alunni, oltre ad un auspicabile sostegno ai docenti nell'utilizzo dell'organo vocale, durante l'espletamento del loro lavoro che li vede utilizzare la voce costantemente.

Altresì inserire la VOCE tra gli strumenti musicali insegnati presso le scuole medie a indirizzo musicale: la legge per inserire i quattro strumenti esclusi (viola, bassotuba, contrabbasso e appunto voce) è, al momento, "in sospeso" da due anni e noi ci prefissiamo di poter presto porre fine a questa ingiustizia, anche (e non solo) per i motivi sopra esposti.

Naturalmente con insegnanti preparati coscientemente e supportati dagli esperti in ambito clinico e con adeguati programmi ministeriali atti a non rovinare gli organi vocali di bambini e ragazzi! Inoltre vogliamo rilevare la funzione fondamentale della VOCE per la vita quotidiana di tutti gli individui e quindi anche in altri ambiti professionale, oltre a quello musicale.

Parleremo quindi di questi intenti, che riguardano tutti l'importanza della VOCE, in modo da redigere un DOCUMENTO UFFICIALE da presentare al MIUR, affinché le nostre domande siano ascoltate e messe in atto strategie didattiche mirate”.

Presenti nel comitato professionisti della voce nei vari ambiti professionali e non solo cantanti ma anche attori, giornalisti, maestri preparatori di coro, docenti di Conservatorio, speaker radiofonici, direttori artistici ecc) e, per l'aspetto scientifico-clinico, logopedisti (logopedia artistica) musico terapisti, operatori olistici.

Al momento sono presenti le seguenti regioni: LOMBARDIA, CALABRIA, SICILIA, CAMPANIA, TOSCANA, PUGLIA, LIGURIA, EMILIA ROMAGNA ma il nostro obiettivo finale è di coinvolgere, per quanto possibile, tutte le regioni italiane.

Si prospetta una grande rivoluzione nella scuola italiana che potrebbe risollevare le sorti della cultura musicale in Italia, già in forte sofferenza ancora prima della pandemia: se i più piccoli potranno avere un tale privilegio, in futuro saranno uomini e donne più sensibili ai temi musicali e culturali in genere.

 

 

Si è svolta ieri pomeriggio presso la sala consiliare del comune di Paola la conferenza stampa " Tari Indietro Tutta" della società REMUNERO.

Presente la giunta comunale della cittadina tirrenica con a capo il primo cittadino Roberto Perrotta, Federico Orlando amministratore unico e fondatore Remunero e Francesco Rende responsabile sviluppo software Remunero.

Durante l incontro l' amministrazione comunale ha dato notizia dell' adesione al protocollo della società Remunero, che garantisce un premio agli utenti in regola con la Tassa rifiuti nell’ambito del progetto “Smart and Green Reward”.

L’attenzione è rivolta a mettere un campo un' iniziativa innovativa che rappresenta un incentivo per l’economia locale.

L’equivalente del 100% della TARI verrà restituito agli utenti attraverso un accredito su una card denominata Remunero Card, consegnata a chi è in regola con il pagamento del tributo.

Tre sono i parametri importanti: 1) essere in regola con il pagamento della Tari; 2) aver conferito correttamente i rifiuti; 3)non aver ricevuto multe di carattere ambientale.

L' accordo ha durata quinquennale, non comporta oneri per l’Amministrazione comunale e l’adesione da parte dei contribuenti al circuito proposto da Remunero è volontaria e avviene nel pieno rispetto della privacy e dei dati personali.

 

Notizie

Premium Sabatum (2)

Visitatori (2)

258759
OggiOggi617
IeriIeri410
Questa SettimanaQuesta Settimana2296
Questo MeseQuesto Mese11260
TotaliTotali258759
Highest 09-02-2021 : 1115
54.210.223.150
US
UNITED STATES
US

Photo Gallery (2)