Grimaldi, il Consigliere Rino: Propongo la costituzione di una commissione straordinaria

Politica
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

GRIMALDI – Sulle risorse da assegnare alle famiglie, in termini di buoni sconto per la spesa, interviene il consigliere di minoranza Attilio Rino (Il Sogno per Grimaldi), che suggerisce al sindaco Roberto de Marco la costituzione, in tempi brevi, di una commissione straordinaria. La stessa «dovrà provvedere – sostiene il consigliere – a definire tutte le procedure per l’accesso ai benefici, anche al fine di dare un supporto all’ufficio comunale preposto».
Rino, in una lettera inviata oggi al primo cittadino di Grimaldi, fa riferimento all’ordinanza della Protezione civile n.658 del 29 marzo scorso, che dispone “Risorse da destinare a misure urgenti di solidarietà alimentare”.

Essa prevede – lo ricordiamo - l’assegnazione di 400 milioni di euro, ripartiti fra i vari comuni italiani, che consentiranno ai sindaci di fronteggiare l’emergenza coronavirus, distribuendo buoni spesa o generi alimentari di prima necessità a chiunque ne abbia bisogno. Nello specifico, i fondi destinati al comune di Grimaldi ammontano complessivamente a euro 15.162,18 e aiuteranno molte famiglie ad affrontare questo drammatico periodo.

Al fine di velocizzare i tempi e agevolare i destinatari di questi benefici, Rino scrive: «Poiché le risorse devono essere erogate con urgenza e con un vaglio preventivo molto semplificato e flessibile, da parte dei servizi sociali comunali, propongo la costituzione di una commissione straordinaria; di aprire un conto corrente dedicato, sul quale possano essere raccolti contributi volontari che andranno ad aumentare i fondi a disposizione; di avviare opportune collaborazioni con la Caritas diocesana e con le associazioni del territorio che gestiscono interventi del banco alimentare; di esporre ai commercianti locali la possibilità di applicare uno sconto sui buoni spesa».