Esito negativo per i primo ciclo di tamponi effettauati su calciatori e staff del club rossoblu. La comunicazione dei risultati dei test, coordinati dal responsabile sanitario il medico Nino Avventuriera, è stata diffusa in una nota stampa dalla stessa società calcio del capoluogo bruzio.
Parte nel migliore dei modi la fase post emergenza Covid-19. Ora c'è attesa per la ripresa delle attività e degli allenamenti collettivi.
«La società Cosenza calcio – si legge nel comunicato – ringrazia tutti i soggetti che hanno consentito l’effettuazione del primo ciclo di test e in particolare il responsabile della task force dell’Asp di Cosenza dottore Mario Marino, il dottore Sisto Milito e il signor Pierino Muoio».

I paesi della Valle del Savuto cavalcano l’onda positiva che sta per adagiarsi sui numeri più bassi dall’inizio dell’emergenza coronavirus.
I risultati degli ultimi tamponi effettuati fanno segnare il limite vicino allo zero dopo le recenti guarigioni di Belsito (3 con un altro ancora positivo ma con carica bassa e che lascia ben sperare per la completa guarigione), S. Stefano di Rogliano che chiude con i contagi dopo la guarigione della moglie del consigliere comunale Simone Altomare, e Rogliano dove resta da processare il primo tampone all’ultimo caso positivo, dopodiché anche il più grande centro del Savuto potrà dirsi fuori dall’emergenza Covid.
Festeggia Marzi, che come nei comuni di Belsito e Rogliano, ha dovuto fare purtroppo i conti con il decesso di un cittadino. L’amministrazione con gioia ha pubblicato una nota sulla propria pagina augurando a coloro che sono stati colpiti dal virus e alle loro famiglie tanta serenità, nonostante i terribili momenti che hanno dovuto attraversare.
Alla comunità, è stato ricordato dall’esecutivo guidato dal sindaco Rodolfo Aiello, che resta fondamentale e necessaria la collaborazione di tutti, per poter continuare a far fronte allo stato di emergenza e ad affrontare la nuova fase.
Il peggio, dunque, sembra essere alle spalle, mancano pochi giorni e il motore della vittoria potrà far sentire il proprio rombo: il comprensorio a sud del capoluogo riparte. 

Piero Carbone, giornalista pubblicista

Il bollettino ufficiale dell’Asp di Cosenza comunica che ci sono altri 25 nuovi guariti in provincia, per un totale di 318 persone che escono dall'incubo covid-19.
Un dato importante che lascia ben sperare per iil futuro.
Rimangono solo due i pazienti ricoverati in ospedale.

Ecco i quattro comuni in cui si registrano i nuovi guariti da coronavirus:

21 (Ventuno) a Torano Castello
2  (Due) a Marzi
1( Uno) a Oriolo
1  (Uno)a Casali del Manco 

Nella foto, scorcio panoramico di Marzi

Diventa obbligatoria la vaccinazione antinfluenzale per soggetti di età superiore a 65 anni (l’obbligo decorre dal 15 settembre 2020, o dalla data di compimento dei 65 anni, se successiva, previa acquisizione della disponibilità dei vaccini);medici e personale sanitario, sociosanitario di assistenza, operatori di servizio delle strutture di assistenza, anche se volontario. E' quanto contenuto nelle nuova ordinanza regionale, adottata dal presidente Santelli per contenere il Coronavirus, "in merito alla campagna di vaccinazione antinfluenzale e al programma di vaccinazione anti-pneumococcica per la stagione 2020-2021".

APRIGLIANO - Va al ridente paese presilano il prestigioso riconoscimento sull’eccellenza dei Piccoli Comuni per il quale Alessandro Porco, primo cittadino apriglianese, va fiero.
«Soddisfazione ed emozione nel vedere assegnato questo premio alla nostra comunità da parte di Legambiente che, nell'edizione di quest'anno della manifestazione "Voler bene all'Italia", assume un significato molto importante nell'affermare che la rinascita economica e sociale del nostro Paese deve partire dai piccoli Comuni. È attraverso il senso comune - ha proseguito il primo cittadino - che si crea la coscienza collettiva. La nostra comunità, in questi mesi difficili, ha dimostrato di essere pienamente consapevole di far parte di un popolo e di amare la nostra Italia, lo ha fatto praticando il rispetto di sè e degli altri, con solidarietà e piena accettazione delle regole. Il 2 giugno, nel giorno della festa della Repubblica, sarà l'occasione per sottolineare che è attraverso la salvaguardia e il rilancio dei piccoli borghi che si potrà affermare la rinascita dell'Italia intera». 

Piero CarboneGiornalista pubblicista

Il sindaco Antonio Basile invita i cittadini a partecipare, mediante l'invio di video o foto, al concorso “Voler bene all’Italia”. Anche in questo periodo di pandemia il comune del Savuto non mancherà di partecipare all'annuale apuntamento promosso da Legambiente.
Riportiamo di seguito la dichiarazione del primo cittadino. «Martedì 2 giugno ricorre la Festa della Repubblica. Quest’anno, a causa della pandemia, le celebrazioni saranno effettuate in forma ridotta e simbolica. Contestualmente, come ormai è consuetudine da diverso tempo, si terrà anche la festa di Legambiente “Voler bene all’Italia”. Anche quest’anno Belsito sarà presente. Sempre per gli obblighi legati alle restrizioni dovute all’emergenza COVID19, non si potranno tenere manifestazioni pubbliche. Legambiente ha chiesto di inviare video o contributi fotografici che immortalino i luoghi più significativi dei comuni partecipanti. Una selezione sarà pubblicata sui siti e sui canali social legati all’iniziativa. Invitiamo, quindi, a voler trasmettere agli indirizzi mail riportati di seguito, entro il prossimo 30 maggio brevi filmati o foto che ritraggano luoghi, momenti o aspetti significativi del territorio e della comunità di Belsito, saranno così inviati a Legambiente che, se riterrà opportuno, li pubblicherà; saranno inoltre pubblicati sul sito e sui canali social del Comune. Naturalmente, chi invierà i contributi audiovisivi accetterà la loro pubblicazione ed, implicitamente, solleverà l’amministrazione comunale e Legambiente da ogni responsabilità su privacy e diritti d’autore. Grazie a chi darà il proprio contributo.»

Indirizzi mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Con una nota, pubblicata sulla pagina del Comune di Scigliano, il sindaco Raffaele Pane comunica l'imminente ripartenza della raccolta dei rifiuti sul territorio, per la giornata di domano. 

Riportiamo la nota integrale firmata dal primo cittadino Pane

"Si informa la Cittadinanza che nonostante la situazione di emergenza sui rifiuti che coinvolge l'intera regione sia lontana dall'essere risolta, da domani riprenderà la raccolta di umido e indifferenziato secondo il calendario. Si raccomanda di differenziare correttamente il rifiuto RSU il più  possibile, questo garantirà maggiore autonomia di raccolta e minori disagi. 

Premium Sabatum (2)

Visitatori (2)

650481
OggiOggi188
IeriIeri531
Questa SettimanaQuesta Settimana7094
Questo MeseQuesto Mese11831
TotaliTotali650481
Highest 06-11-2024 : 2259
3.236.143.154
US
UNITED STATES
US

Photo Gallery (2)