Il Consiglio comunale di Aiello Calabro con delibera numero 23 del 20 dicembre 2021 ha dichiarato decaduto dalla carica di Sindaco Francesco Antonio Iacucci.

La carica di sindaco è infatti incompatibile con quella di consigliere regionale che Iacucci riveste a seguito delle consultazioni elettorali del 3 e 4 ottobre.

La Legge 56 del 2014, art. 1 comma 65, stabilisce che la decadenza da Sindaco comporta l'immediata decadenza anche da Presidente della Provincia.

In questi casi trova applicazione l’articolo 53 c. 1 del D.Lgs n. 267/2000 che recita: “In caso di impedimento permanente, rimozione, decadenza o decesso del sindaco o del presidente della provincia, la Giunta decade e si procede allo scioglimento del Consiglio. Il Consiglio e la Giunta rimangono in carica sino alla elezione del nuovo Consiglio e del nuovo Sindaco o Presidente della Provincia. Sino alle predette elezioni, le funzioni del Sindaco o del Presidente della Provincia sono svolte, rispettivamente, dal Vicesindaco e dal Vicepresidente”.

Per tale ragione, il segretario generale della Provincia di Cosenza ha notificato al Vicepresidente Ferdinando Nociti il subentro nella qualità di Presidente facente funzioni. Pertanto la Provincia di Cosenza sarà guidata da Nociti fino a nuove elezioni.

 

La Giunta Regionale nella seduta di sabato 18 u.s. con deliberazione n° 562 ha approvato il regolamento di contabilità tipo integrato dagli schemi di bilancio, da adottarsi da parte dei Consorzi di Bonifica, che l’Anbi Calabria, in attuazione dell’art. 42 degli statuti consortili, di concerto con l’Assessore all’Agricoltura e con il Dirigente Generale del dipartimento agricoltura, ha redatto ed ha trasmesso, al dipartimento, per verifica e condivisione.

Si è inteso così aprire un dialogo sinergico fra la Regione ed i Consorzi di Bonifica rappresentati da Anbi Calabria per pervenire all’adozione di strumenti contabili chiari e condivisi da tutti, diversamente dal passato che vedeva la presenza presso ciascun Consorzio di regolamenti di contabilità fra loro diversi che inducevano, in alcuni casi, ad originali ed ondivaghi pronunciamenti da parte della struttura di controllo e conseguenti ricorsi alla magistratura amministrativa da parte degli Enti.

Poiché il Regolamento rappresenta l’unica norma cui devono attenersi i Consorzi di Bonifica in materia di contabilità, l’approvazione del regolamento e dei suoi allegati da parte della Giunta Regionale fa conseguire, con soddisfazione, il duplice risultato rappresentato dalla uniformità di attuazione degli strumenti contabili da parte di tutti i Consorzi Calabresi e dalla conseguente uniformità del controllo sugli atti cui il regolamento si riferisce, garantendo così la certezza del diritto.

Tutto ciò è stato possibile grazie ad una stretta e continua interlocuzione con il Dipartimento, attraverso l’attività di un gruppo di lavoro ad hoc costituito i cui componenti si ringraziano.

Con questo primo atto concreto della nuova Giunta Regionale si ritiene avviata, da parte della Regione Calabria con la piena collaborazione di questa Associazione, l’azione di rilancio e riorganizzazione di questi enti, riorganizzazione e rilancio ormai improcrastinabili e ancor più urgenti dovendo i Consorzi affrontare le imminenti sfide innovatrici connesse alla realizzazione del PNRR, cui i Consorzi calabresi si sono candidati a pieno titolo conseguendo ottimi risultati in termini di ammissibilità e finanziamento dei progetti.

 

 

 

 

Le modifiche per la redazione dei bilanci comunali ha evidenziato una situazione quasi generale di difficoltà finanziaria che rischia di portare molti enti al dissesto. Di ciò si è reso conto il Governo che sta studiando nella manovra finanziaria un sostegno alle città metropolitane in pre-dissesto.

 

Riceviamo e pubblichiamo un appello al presidente Occhiuto firmato Nuccio Vadalà Comitato art. 24, Annunziata Coppedè FISH Calabria, Rubens Curia Comunità Competente, Luciano Squillaci Forum Terzo Settore.

"Gentile Presidente Roberto Occhiuto, Commissario per la Sanità in Calabria, come certamente è a sua conoscenza, secondo i dati della Società Italiana di Neuropsichiatria dell’Infanzia e dell’Adolescenza, in Calabria solo una minima parte dei minori con patologia riescono ad accedere a diagnosi, cure e trattamenti adeguati, a causa dell’inadeguatezza, in termini di risorse, dei servizi territoriali di NPIA e dei servizi riabilitativi.

Notizie

Premium Sabatum (2)

Visitatori (2)

333097
OggiOggi271
IeriIeri369
Questa SettimanaQuesta Settimana999
Questo MeseQuesto Mese12652
TotaliTotali333097
Highest 02-12-2022 : 862
3.215.79.204
US
UNITED STATES
US

Photo Gallery (2)